[Recensione] The High Republic – Out of the Shadows

Summary
Justina Ireland mette a segno un altro centro col suo secondo romanzo dell'Alta Repubblica. Spostandosi qualche mese dopo le vicende degli altri romanzi della seconda wave, ci permette di esplorare le conseguenze di, in pratica, un anno di catastrofi galattiche, tra i Nihil e i Drengir. Inoltre, il ritmo un po' meno serrato è perfetto per fornire ai lettori le prime risposte alle tante domande che erano state poste in questi mesi. Siamo noi, in questo caso, a uscire un poco dalle tenebre dell'ignoranza, come suggerito dal titolo, con la luce dei Jedi a rischiarare le prime verità. La politica torna a farla da padrone, con nuove fazioni che si innestano in un affresco galattico sempre più affascinante. La caratterizzazione di Vernestra, Imri e gli altri Jedi è ottima, con dei personaggi che si sviluppano egregiamente da un libro all'altro. Solo la nuova protagonista, la trasportamerci Sylvetri Yarrow, risulta essere un po' troppo una macchietta, nonostante sia centrale per lo sviluppo della trama. La lettura procede scorrevole e senza intoppi, il ritmo anche se pacato ha un andamento molto piacevole, tra i vari capitoli dei vari protagonisti e antagonisti, che terrà il lettore concentrato senza mai annoiarlo. La scrittura è delicata nei momenti più intimisti e ricca di descrizioni suggestive.
Good
  • La politica protagonista
  • Conseguenze e "spiegoni"
  • Vern e i Jedi
Bad
  • Sylvestri un po' troppo macchietta
9.3
Ottimo
Storia - 9
Scrittura - 9
Sensazioni - 10

Justina Ireland fa il salto verso il mondo young adult con Out of the Shadows, terzo romanzo della seconda wave delle opere dell’Alta Repubblica. Ambientato alcuni mesi dopo le vicende di The Rising StormRace to Crashpoint Tower, l’opera ha un ritmo più compassato ma recupera le tematiche politiche care alla Trilogia Prequel. Al centro della vicenda c’è la giovane cavaliere Vernestra Rwoh, il suo padawan Imri Cantaros, il maestro Cohmac Vitus e il padawan Reath Silas. La nuova aggiunta al cast di protagonisti è la trasportamerci Sylvestri Yarrow, che compare centrale anche nella copertina regular del romanzo.

Il romanzo, ovviamente canonico, uscirà più avanti nel corso dell’anno in Italia edito da Panini ComicsAbbiamo avuto modo di leggerlo in anteprima mondiale, per questo ringraziamo moltissimo Disney Publishing: ecco la nostra recensione, ovviamente senza spoiler

Out of the shadows cover

  • Titolo: Star Wars: The High Republic – Out of the Shadows
  • Autore: Justina Ireland
  • Data di uscita (USA): 5 agosto 2021
  • Edizione: Copertina rigida , 352 pagine
  • Prezzo: 18.09€ – PREORDINA ORA

Out of the Shadows – Sinossi

Sylvestri Yarrow sta attraversando un periodo molto sfortunato. Sta facendo di tutto per non far fallire il business trasportamerci di famiglia dopo la morte di sua madre, ma tra i debiti in costante aumento e i sempre più numerosi attacchi dei Nihil a qualsiasi nave, Syl rischia di perdere tutto quello che le ha lasciato sua mamma. Fa quindi rotta verso Coruscant, alla ricerca di aiuto, ma si ritrova immischiata tra due delle più potenti famiglie della Repubblica, i San Tekka e i Graf, in una controversia che riguarda la proprietà di un settore di spazio. Rimanere invischiata negli affari politici di queste famiglie è l’ultima cosa che Syl vorrebbe, ma la promessa di una lauta ricompensa la mantiene in gioco… 

Intanto, il cavaliere Jedi Vernestra Rwoh è stata richiamata su Coruscant, ma senza sapere il perché. Insieme al suo padawan Imri Cantaros e al maestro Jedi Cohmac Vitus e al suo padawan Reath Silas, vengono incaricati di sorvegliare la disputa spaziale nell’orlo esterno. Ma perché? Cosa c’è di così importante in un settore di spazio vuoto? La risposta porterà Vernestra a scoprire delle sue nuove abilità e riporterà Syl nel passato, e finalmente la verità verra a galla.

out of the shadows target

Copertina alternativa esclusiva Target

Cosa mi è piaciuto?

La politica torna protagonista

Senatori, uffici, stanze della politica, intrighi familiari… In Out of the Shadows la politica torna protagonista. Gli intrighi, le pantomime, la scaltrezza la fanno da padroni e non, come nelle altre opere, l’agilità e la destrezza nell’uso della spada laser. Una boccata d’aria fresca che spezza il ritmo degli altri romanzi di The High Republic permettendo sia una maggior introspezione dei personaggi, sia uno spessore maggiore dato all’ambientazione e alla caratterizzazione della situazione politica galattica.

L’introduzione di due nuove fazioni, le famiglie San Tekka (già conosciuti in La Luce dei Jedi) e i Graf (menzionati nell’Atlante Galattico e visti nella serie a fumetti Star Wars Adventures) porta a delle dinamiche piacevolmente nuove nell’Alta Repubblica, con collegamenti importantissimi al viaggio iperspaziale e, ovviamente, agli stessi Nihil.

Conseguenze e “spiegoni”

Diretto effetto del ritmo apparentemente più lento ci sono le numerose conseguenze che Ireland ci mostra nel corso dell’opera. Da quelle dovute agli eventi di ormai un anno prima, il Grande Disastro, agli effetti del più recente Attacco su Valo: la Galassia è in fermento militare, economico e politico. La minaccia Nihil ha scosso le fondamenta della Repubblica e gli effetti sono evidenti in questo romanzo come mai prima d’ora. Dal più povero dei trasportamerci alla confusione del Consiglio Jedi. 

Out of the Shadows, inoltre, è un romanzo che mette – o forse toglie – tantissima carne al fuoco. Dettagli sul passato, lore, “spiegoni” forse un pelo forzati in un paio d’occasione, ma che i lettori anelavano come l’aria, ci venegono finalmente forniti: siamo noi, in questo caso, a uscire un poco dalle tenebre dell’ignoranza, come suggerito dal titolo, con la luce dei Jedi a rischiarare le prime verità.

Vern e i Jedi

Se già avevo adorato il personaggio di Vernestra Rwoh in Una prova di coraggio, adesso siamo ad un livello superiore. Vern è caratterizzata ed esplorata ancora di più. Con le sue incertezze ma soprattutto con le sue certezze e le sue decisioni. Sempre più decisa a seguire il suo percorso da Cavaliere Jedi attraverso la Forza, che la porterà a scoprire anche una abilità sopita da tempo che apre prospettive interessantissime.

Spoiler - non diretti - su queste abilità

Abilità che si ricollegano inaspettatamente anche alle opere con protagonista un certo Chiss…

[riduci]

Imri ha avuto una grande crescita, un grande sviluppo sia in termini di caratterizzazione che di abilità: le sue capacità empatiche sono evolute ed assumono un ruolo centrale nel suo percorso da padawan e nel rapporto che ha con Vernestra. Un po’ più in disparte, invece, risultano Reath e Cohmac, i cui momenti più validi sono forse troppo “al servizio” del character development di Vern e Imri.

out of the shadows walmart

Copertina variant esclusiva Walmart.

Cosa non mi è piaciuto?

Sylvestri un po’ troppo macchietta

La nuova protagonista, Sylvestri Yarrow, viene caricata di fin troppi ruoli. Motore della trama, portatrice di un lutto che già dalle prime pagine diventerà motivo di conflitto interiore, figura d’azione ma anche al centro della storia d’amore e di ricongiungimento che non poteva mancare a questo young adult. Syl è tutto ma allo stesso tempo non è niente, trattegiata in modo un po’ superficiale e ripetitivo soprattutto nei momenti di maggior scontrosità e, anche se le motivazioni vengono affrontate bene, non si ha se non nelle ultissime pagine un momento davvero risolutivo del suo carattere che, alla lunga, un po’ stufa.

Out of the Shadows – Conclusioni

Justina Ireland mette a segno un altro centro col suo secondo romanzo dell’Alta Repubblica. Spostandosi qualche mese dopo le vicende degli altri romanzi della seconda wave, ci permette di esplorare le conseguenze di, in pratica, un anno di catastrofi galattiche, tra i Nihil e i Drengir. Inoltre, il ritmo un po’ meno serrato è perfetto per fornire ai lettori le prime risposte alle tante domande che erano state poste in questi mesi. Siamo noi, in questo caso, a uscire un poco dalle tenebre dell’ignoranza, come suggerito dal titolo, con la luce dei Jedi a rischiarare le prime verità. La politica torna a farla da padrone, con nuove fazioni che si innestano in un affresco galattico sempre più affascinante.

La caratterizzazione di Vernestra, Imri e gli altri Jedi è ottima, con dei personaggi che si sviluppano egregiamente da un libro all’altro. Solo la nuova protagonista, la trasportamerci Sylvetri Yarrow, risulta essere un po’ troppo una macchietta, nonostante sia centrale per lo sviluppo della trama. La lettura procede scorrevole e senza intoppi, il ritmo anche se pacato ha un andamento molto piacevole, tra i vari capitoli dei vari protagonisti e antagonisti, che terrà il lettore concentrato senza mai annoiarlo. La scrittura è delicata nei momenti più intimisti e ricca di descrizioni suggestive.

Siete curiosi di leggere questo romanzo? Volete scoprire tutte le verità svelate da Out of the Shadows? Fatecelo sapere nei commenti! Vi ricordiamo che potete trovarci anche su Telegram con il nostro canale ufficiale  e la chat e che, inoltre, è ora attivo il nostro store con il merchandising ufficiale Libri e Comics. 

Written by
Laureato in Bionics Engineering alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, lavoro nella progettazione di dispositivi medicali. Fan di Star Wars da quando ero piccolo, all'età di circa 11 anni scopro i fumetti di Star Wars. Dal febbraio 2015 ho lanciato Star Wars Libri & Comics, un progetto nato per condividere la mia passione per "il Lato Cartaceo della Forza" e che, nel corso degli anni, è diventato il punto di riferimento italiano per i lettori di Star Wars.

Dicci la tua!

1 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>