Acquistate Cadetto Imperiale su Amazon IT

Han Solo: Cadetto Imperiale (Panini Comics)

Comics Nuovo Canone Panini Comics
7.6

Discreto

Il volume Han Solo: Cadetto imperiale raccoglie una miniserie in 5 albi che racconta la breve ma intensa carriera di Han Solo come cadetto nella Marina imperiale. Disponibile dal 22 agosto 2019 nelle librerie e nelle fumetterie, Han Solo – Cadetto Imperiale è stato scritto da Robbie Thompson, autore anche del fumetto adattamento Solo: A Star Wars Story, i disegni sono opera di Leonard Kirk mentre i colori sono di Arif Prianto.
Ricordiamo che anche nell’universo Legends il corelliano aveva prestato servizio nei ranghi imperiali, come narrato ne La Trappola.

Han Solo Cadetto Imperiale

  • Titolo: Star Wars: Han Solo – Cadetto Imperiale
  • Data di uscita: 22/08/2019
  • Autori: Robbie Thompson, Leonard Kirk
  • Edito da: Panini Comics
  • Edizione: 17×26, Colori, Brossurato, 112 pp
  • Prezzo: EUR 12,99pani
  • Contiene: Han Solo: Imperial Cadet #1/5

Star Wars: Han Solo – Cadetto Imperiale, Sinossi

Le avventure del giovane Han Solo! Dopo essere scappato da Corellia unendosi alla Marina Imperiale, Han sogna di diventare un pilota, ma essere cresciuto come un ladro nei vicoli di una città criminale non si sposa bene con la dura disciplina militare. Diventerà un top gun o finirà in prigione?

Cosa mi è piaciuto

Trama

Han Solo – Cadetto Imperiale inizia con un breve riassunto, e l’aggiunta di scena aggiuntive, degli eventi avvenuti in Solo: A Star Wars Story, in particolare riguardanti la pianificazione della fuga da Corellia e Lady Proxima, fino all’arruolarsi nella Marina imperiale.

A questo punto inizia la nuova storia con la designazione di Solo a cadetto 124-329, le sue ripetute insubordinazioni e il tentativo di disertare tramite l’uso di un caccia TIE per tornare da Qi’ra. Han si azzuffa con gli altri cadetti e la sua indole sbruffona lo fa odiare inizialmente, ma le sue abilità nel pilotare e la sua volontà nell’aiutare le altre reclute (nonostante queste inizialmente lo odino) aiutano nel cambiare la sua immagine.

Dopo essere stato graziato da una punizione e essere stato riabilitato al volo, la sua incapacità di lavoro di squadra e di seguire le regole conduce lui e i suoi compagni ad un’ulteriore retrocessione. Nel frattempo il suo amore per Qi’ra non diminuisce e convince con l’inganno i suoi compagni a salire su un vascello per ottenere di informazioni su di lei. Durante la sua prima vera missione, Han vede un suo commilitone cadere e, nonostante gli ordini, scende in superficie per una missione di recupero.

Solo imperial cadet 1

Disegni

Leonard Kirk ci regala un’opera d’arte, cattura l’aspetto e l’atmosfera di Star Wars ma anche la spavalderia di Han Solo. Gli effetti visivi sono dettagliati e brillanti anche grazie ai colori di Arif Prianto. L’azione, le battaglie dei caccia TIE, sono sorprendenti ed eccitanti come in un film. Allo stesso modo è eccezionale la scena della corsa sulle speeder bike. L’uso del colore, specialmente nei primi tempi dell’allenamento di Han e nelle scene più “fangose”, ha permesso di creare pannelli coperti di sporcizia e oscurità. Man mano che Han inizia a fare amicizia con gli altri cadetti, rimanendo comunque, al tempo stesso, il “solito Han” nonostante i migliori sforzi dell’Impero, le tavole diventano più luminose e un po’ più colorate.Solo Imperial cadet

Cosa non mi è piaciuto

Personaggi

La scrittura dei personaggi è buona ma Han è rappresentato piatto e unidimensionale. Pur crescendo durante l’arco narrativo, è come se ci fosse un limite oltre il quale non può andare. I gemelli sono descritti solo in chiave comica e sono presenti quasi in ogni scena. Beilert Valance, personaggio nato nel Legends, nei primissimi fumetti Marvel anni 80, e da poco protagonista di una sua miniserie Target Vader, è invece incentrato sul suo desiderio di essere il migliore, provocando scontri con Han e il suo approccio più alla mano.

La maggior parte del conflitto avviene con l’istruttore di volo Yurib Nakan, che vede molto di se stesso in Han e tenta di plasmarlo nell’arma che sa che Han potrebbe essere per la causa. Sarebbe stato interessante poter vedere cosa sarebbe potuto diventare Han se fosse diventato un vero Imperiale. Infine Kanina sembra essere l’eroe, più di Han Solo stesso, nella storia ed ha uno sviluppo ben strutturato. È uno specchio di Han nel senso che lei rispetta le regole e si unisce per aiutare a proteggere qualcuno a casa, mentre Han gioca secondo le proprie regole e si unisce per aiutarsi a tornare da qualcuno a casa.
Han e Kanina sono legati da questo desiderio di voler tornare a casa da coloro che amano ma sarà Han a mettere il sogno della collega davanti al proprio.

Conclusione

La storia di Han Solo: Cadetto Imperiale è buona ma non raggiunge le aspettative. Disegni e colori, tuttavia, come accennato in precedenza, sono fantastici e compensano almeno in parte la mancanza sopracitata. Han Solo continua ad avere dedicate una serie di storie incentrate sui suoi anni formativi ed è interessante vederlo un’ultima volta prima che entri nei peggiori luoghi della galassia per diventare un contrabbandiere.
L’ultima pagina del quinto numero suggerisce che potrebbero esserci altre storie previste per il futuro, ovviamente in un altro periodo della vita di Han. Si può considerare una buona aggiunta alla vostra collezione di fumetti di Star Wars, in particolare ai fan della canaglia numero uno della galassia.

Good

  • Trama
  • Artwork

Bad

  • L'evoluzione personaggi

Summary

La storia di Han Solo: Cadetto Imperiale è buona ma non raggiunge le aspettative. Disegni e colori, tuttavia, come accennato in precedenza, sono fantastici e compensano almeno in parte la mancanza sopracitata. Han Solo continua ad avere dedicate una serie di storie incentrate sui suoi anni formativi ed è interessante vederlo un'ultima volta prima che entri nei peggiori luoghi della galassia per diventare un contrabbandiere. L'ultima pagina del quinto numero suggerisce che potrebbero esserci altre storie previste per il futuro, ovviamente in un altro periodo della vita di Han. Si può considerare una buona aggiunta alla vostra collezione di fumetti di Star Wars, in particolare ai fan della canaglia numero uno della galassia.
7.6

Discreto

Storia - 7
Disegni - 8.5
Edizione - 8
Sensazioni - 7
Studentessa di Psicologia clinica all'ateneo di Bari e appassionata di Star Wars dopo aver visto il primo film all'età di 5 anni; ma ho iniziato ad approfondire questo vasto mondo, attraverso libri e fumetti, solo nel 2014 con l'uscita del nuovo canone. Amo il mondo fantasy, videogames, libri, fumetti e film; unica nota fuori dal coro è il seguire la Juve fin dall'infanzia.

Rispondi

Lost Password

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: