Darth Vader #30 (Panini Comics)

Comics Nuovo Canone
9.5

Fantastico

8

User Avg

Dopo molta attesa Darth Vader #30 è arrivato portando con sé il secondo volume della nuova serie “Signore Oscuro dei Sith” ed il primo volume de “La Cittadella Urlante”.

    • Titolo: Darth Vader #30
    • Data di uscita: 25/01/2018
    • Autori Darth Vader: Charles Soule (S), Giuseppe Camuncoli (D)
    • Autori La Cittadella UrlanteKieron Gillen (S), Marco Checchetto (D)
    • Edito da: Panini Comics
    • Edizione: 56 pp, colore
    • Prezzo: 3.20€

La copertina dell’intero volume e della storia di Darth Vader è di Jimmy Cheung, Marco Checchetto firma quella per La Cittadella Urlante. Una curiosità riguardo alla copertina della Cittadella Urlante: la tavola di Checchetto è stata utilizzata per il volume principale edito negli Stati Uniti e per la “copertina” della storia a metà del volume italiano. È abbastanza comune negli Stati Uniti trovare varianti dei volumi ed i crossover danno spazio a molte varianti pubblicate; la Cittadella Urlante ne ha cinque, di cui una seconda dello stesso Checchetto.

Darth Vader; “Signore Oscuro dei Sith, Il Prescelto, Parte II” – Trama

Rimpossessatosi del mezzo fornitogli dall’Imperatore, Darth Vader si dirige verso un avamposto Jedi di Brighthome dove un gruppo di soldati clone sta inventariando il contenuto del tempio, lasciati apparentemente alle spalle gli scontri con i Separatisi. Ding e Kicker, ormai veterani e nonostante questo assegnati ad un lavoro di inventario, discutono sul futuro dei cloni ora che le strutture di clonazione di Kamino sono state fatte chiudere ma vengono interrotti da un commilitone che li avvisa di un arrivo non comunicato: Vader.
L’apprendista Sith ha l’opportunità di inviare codici di permesso per salire a bordo ma la segretezza della missione è più importante e preferisce aprire il fuoco contro i caccia ARC dei cloni, disattivare i protocolli di sicurezza della stazione e atterrare. I cloni si preparano alla difesa della stazione ma farlo significa mettersi sul cammino di Lord Vader, interessato a recuperare qualcosa contenuto negli archivi di Brighthome e disposto a tutto per completare questa missione…

“Okay. È chiaramente un Jedi.” – “Ma l’Ordine 66… pensavo li avessimo uccisi tutti.” – “Dillo un po’ più forte, Ding. Potrebbe non averti sentito.”

La Cittadella Urlante; “Parte I” – Trama

Recuperato un antichissimo artefatto legato in qualche modo ai Jedi, l’archeologa Aphra è alla ricerca di Luke Skywalker, il quale si è allontanato temporaneamente dai suoi amici e dall’Alleanza. Trovatolo in uno sperduto bar dell’Orlo Esterno, la donna riesce a convincere il ragazzo di Tatooine a seguirlo sul pianeta Ktath’Atn, dove la sovrana concede -una volta l’anno- la possibilità di offrire i suoi poteri a coloro i quali la sapranno impressionare.
Con la compagnia di Triplo Zero, BT e Black Krssantan, la Dottoressa atterra nei pressi della così chiamata Cittadella Urlante, fiduciosa che il giovane Jedi saprà ottenere l’aiuto della regina per attivare il misterioso oggetto da lei recuperato. Luke, d’altro canto, spera che l’artefatto possa fungergli da guida nel suo percorso per affinare le abilità della Forza e, magari, trovare un vero e proprio maestro disposto ad insegnare lui.

“Non so cosa tu voglia, ma io non voglio avere niente a che fare con te. Non pensare neppure di seguirmi.” – “Un vero peccato, aspirante Padawan — Perché indovina chi sa dove puoi trovare un Maestro Jedi?”

Commento – Darth Vader

Questo secondo capitolo di Darth Vader forse non ha la stessa profondità narrativa della prima parte del primo volume ma, perfettamente in linea con la seconda parte, ci mostra Vader in quello che sa fare meglio: combattere. Il Signore Oscuro dei Sith non è da prendere alla leggera, ha uno scopo da portare a termine e nulla deve mettersi in mezzo. Un’entrata ad effetto, che in Star Wars è ormai una costante per Darth Vader, una situazione di completa disparità delle forze ed una serie di piccoli dettagli che rendono questo capitolo veramente entusiasmante per il lettore. Vader è alla ricerca del cristallo con cui costruirà la sua emblematica spada e sceglie, nelle opzioni a disposizione, quella che probabilmente è la più ardua. I cloni cercano una promozione, “magari un elmo rosso”, dalla cattura e consegna del presunto Jedi (Lord Vader non è ancora conosciuto come agente dell’Imperatore). La storia non ci mostra gli avversari di Vader come pupazzi privi di carattere e questo rafforza il gesto di Vader nel confrontarsi con loro.

Il gesto di abbandonare la spada la spada che ha usato nello scontro, prima che questo sia ancora definitivamente finito, ribadisce l’importanza che abbia per Vader trovare la “sua” spada. La frase che rivolge a due cloni successivamente “Io non sono un Jedi” ribadisce come i limiti dei Jedi non appartengano più a Vader. In questo volume vediamo tantissimo della trasformazione di Anakin in Darth Vader, forse più di quanto il primo volume non ci avesse già mostrato, nella sua trasformazione “fisica” dell’Apprendista Sith.

Commento – La Cittadella Urlante

Partiamo dal dire come questa storia sia già stata pubblicata, in un altro formato, in Italia e come quindi il contenuto di questo volume potrebbe essere famigliare a chi segue regolarmente l’universo a fumetti di Star Wars.

La Cittadella Urlante è forse una delle serie che ci ha fatto più parlare durante la sua pubblicazione negli Stati Uniti. La storia abbandona per un momento la trama principale di Luke Skywalker nella sua lotta contro l’Impero ed approfondisce la sua ricerca di conoscenza per diventare un Jedi a tutti gli effetti. Utilizza, al fulcro delle vicende, un’ambientazione horror-fantasy che, se da una parte è estremamente interessante, mostrando toni degni dei vecchi film horror e senza spingersi oltre come fece Contagio Mortale, dall’altra lascia quella sensazione di essere quasi una forzatura per l’Universo di Star Wars. Un aspetto questo che, se da una parte è solo marginale in questo primo volume, diventerà via via più marcato nei successivi.

Se si supera il dubbio dell’ambientazione di questa storia, anche considerato come Star Wars stia sempre più cercando di mostrare un universo più vasto e sfaccettato di quello cui eravamo abituati, ci troviamo davanti ad un lavoro di grande qualità nella scrittura quanto nel disegno e nei colori. Un lavoro eccellente quello fatto del team dietro questo volume che merita di essere seguito nonostante qualche perplessità iniziale.

In conclusione

Un fantastico numero. Due capitoli estremamente validi per i due più grandi protagonisti di Star Wars. I dettagli visivi e narrativi in Darth Vader e la perfetta chimica tra storia e disegni de La Cittadella Urlante fanno di questo numero della testata Darth Vader uno dei migliori nell’ultimo periodo.

L’avventura di Darth Vader, Lord of the Sith continua su Darth Vader #31, in edicola il 22 Febbraio!  “La Cittadella Urlante” continua prima in Star Wars #32 e quindi nel nostro prossimo incontro sempre con Darth Vader #31. (Ricordiamo che complessivamente La Cittadella Urlante sarà pubblicata su questi volumi ed in quest’ordine: Darth Vader #30; Star Wars #32; Darth Vader #31; Star Wars #33; Darth Vader #32.) Come sempre, vi invitiamo a condividere e commentare la nostra recensione facendoci sapere se il volume vi è piaciuto senza dimenticare di lasciare il vostro voto nel box sottostante.

Summary

Un fantastico numero. Due capitoli estremamente validi per i due più grandi protagonisti di Star Wars. I dettagli visivi e narrativi in Darth Vader e la perfetta chimica tra storia e disegni de La Cittadella Urlante fanno di questo numero della testata Darth Vader uno dei migliori nell'ultimo periodo.
9.5

Fantastico

Avido lettore di fumetti; topo di biblioteca; appassionato videogiocatore; consumatore compulsivo di cinema e serie tv. Ho iniziato il mio viaggio nei regni dell'immaginazione con La Legione Perduta di Harry Turtledove, il Signore degli Anelli, una copia sgualcita di Lupo Solitario e la VHS, del videonoleggio, de L'Impero colpisce ancora. Oggi vivo a Madrid, dove lavoro per Electronic Arts nella localizzazione dei giochi in lingua italiana tra cui, con mia grande gioia, alcuni titoli di Star Wars.

Rispondi

Lost Password

Sign Up

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: