Star Wars #17 (Panini Comics)

Comics Nuovo Canone
8.5

Buono

7.3

User Avg

Dopo il prologo che abbiamo potuto leggere nel precedente numero, extra size, Star Wars #16, finalmente diamo inizio a Prigione ribelle, il nuovo arco narrativo che ci accompagnerà per i prossimi quattro mesi.

star-wars-17-ita

  • Titolo: Star Wars #17
  • Data di uscita: 17/11/2016
  • Autori: Jason Aaron (S), Leinil Yu (D), Gerry Duggan (S), Phil Noto (D)
  • Edito da: Panini Comics
  • Edizione: 48 pp, colore
  • Prezzo: 2,90€

Trama

I Ribelli hanno in mano la Dottoressa Aphra e sono pronti a estorcerle tutte le informazioni di cui è a conoscenza mentre l’archeologa viene tenuta nella segretissima prigione Sunspot. Ma non sono gli unici interessati alla prigioniera: un commando è entrato nella prigione che l’Alleanza riteneva inviolabile; chi sono? In più, la conclusione delle avventure di Chewie e Zarro intrappolati su uno Star Destroyer imperiale: i due riusciranno a disfarsi sia dell’Impero che del perfido Jaum. Andelm IV è libero e Chewie può tornare a casa, e non sarà un ritorno allegro, come capisce Zarro nello splendido monologo conclusivo.

Commento

Prigione ribelle inizia davvero alla grande mostrandosi come un arco narrativo duro, con importanti tematiche come la libertà, la guerra, il fare la cosa giusta o il diventare come i nemici che si stanno combattendo: non manca però l’azione, con questo misterioso commando che riesce ad infiltrarsi nella prigione Sunspot. Più leggere invece le pagine con Luke e Han in missione per comprare rifornimenti ma che finiscono per perdersi a Sabacc i crediti dell’Alleanza. Ho apprezzato molto disegni, chine e colori che declinano graficamente questa durezza dei temi trattati con splendidi contrasti tra luci e ombre.

Per Chewbacca è invece tempo di concludersi con un numero molto ben equilibrato tra azione e riflessioni. Alla fuga di Zarro e Ciube dallo Star Destroyer Imperiale segue il loro ritorno su Andelm IV e l’addio. Scopriamo che Ciube ha ottenuto anche lui una medaglia dopo Yavin ma in privato, senza gli onori che poco si addicono al suo spirito Wookie, e scopriamo anche che Ciube decide di regalare la sua medaglia alla giovane Zarro, il cui monologo occupa le ultime cinque pagine dell’albo, esaltando sia il coraggio che il lato compassionevole e leale di Chewbacca, in un momento davvero toccante.

[…] I suoi amici ribelli sono le persone più fortunate della Galassia ad averlo dalla loro parte.

Come sempre ottimi i disegni puliti, dettagliati ma anche espressivi e dinamici di Phil Noto.

Tirando le somme di questa miniserie, Chewbacca mi ha lasciato poco. La storia è leggera e senza pretese ma non aggiunge nulla di particolare alla figura di Ciube. Pur avendo questi toccanti momenti sul finale, Chewie non viene arricchito da aspetti sconosciuti o che non potevamo immaginarci. Gli altri personaggi e la vicenda in sé non brillano per originalità ma almeno la coprotagonista Zarro ha una discreta crescita dal primo al quinto numero. Ottima sempre la prestazione ai disegni di Phil Noto, in grado di realizzare una miniserie spensierata anche nell’aspetto ma con una grande cura a tutti i dettagli: non vedo l’ora di vederlo su Poe Dameron a partire da Star Wars #23!

Come sempre vi invito a condividere la recensione, commentarla per dirci cosa ne pensate e non dimenticate anche di dare la vostra valutazione di Star Wars #17 nel box qui sotto!

Summary

Prigione ribelle inizia davvero alla grande mostrandosi come un arco narrativo duro, con importanti tematiche come la libertà, la guerra, il fare la cosa giusta o il diventare come i nemici che si stanno combattendo: non manca però l'azione, con questo misterioso commando che riesce ad infiltrarsi nella prigione Sunspot. Più leggere invece le pagine con Luke e Han in missione per comprare rifornimenti ma che finiscono per perdersi a Sabacc i crediti dell'Alleanza. Ho apprezzato molto disegni, chine e colori che declinano graficamente questa durezza dei temi trattati con splendidi contrasti tra luci e ombre. Per Chewbacca è invece tempo di concludersi con un numero molto ben equilibrato tra azione e riflessioni. Alla fuga di Zarro e Ciube dallo Star Destroyer Imperiale segue il loro ritorno su Andelm IV e l'addio. Scopriamo che Ciube ha ottenuto anche lui una medaglia dopo Yavin ma in privato, senza gli onori che poco si addicono al suo spirito Wookie, e scopriamo anche che Ciube decide di regalare la sua medaglia alla giovane Zarro, il cui monologo occupa le ultime cinque pagine dell'albo, esaltando sia il coraggio che il lato compassionevole e leale di Chewbacca, in un momento davvero toccante.
8.5

Buono

Dopo una laurea al Politecnico di Milano, adesso studio Bionics Engineering presso la Scuola Sant'Anna di Pisa. Sono un grandissimo fan di Star Wars sin da quando ero piccolo. Dal febbraio 2015 ho lanciato Star Wars Libri & Comics, un progetto nato per condividere la mia passione per l'universo cartaceo della Galassia lontana lontana che tanto amiamo: voglio diventare una parte attiva del fandom italiano e un punto di riferimento per quanto riguarda i libri e i fumetti.

Rispondi

Lost Password

Sign Up

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: