Star Wars: L’Impero colpisce ancora – Vuoi diventare un Jedi?

Libri Nuovo Canone
5

Scarso

1

User Avg

Secondo volume della collana Narrativa d’autore dedicata a Star Wars da Giunti Editore, Vuoi diventare un jedi è un romanzo adattamento de L’Impero colpisce ancora, dedicato ai più piccoli a partire dai 7 anni. L’autore Adam Gidwitz si trova di fronte ad un compito impegnativo, quello di adattare l’episodio più oscuro della Trilogia Originale e purtroppo, non porta a termine un prodotto buono tanto quanto aveva fatto l’autrice Alexandra Bracken con La principessa, la canaglia e il giovane fattore.

l'impero colpisce ancora vuoi diventare un jedi

  • Titolo: Star Wars: L’Impero colpisce ancora – Vuoi diventare un jedi?
  • Data di uscita: 15/06/2016
  • Autore: Adam Gidwitz
  • Edito da: Giunti Editore
  • Edizione: 336 pagine, copertina rigida con sovraccoperta soft touch
  • Prezzo: 12,90€

Acquistate ora Star Wars: L’Impero colpisce ancora – Vuoi diventare un jedi? su Amazon!


Trama: La trama la conoscete, è quella del film più amato dell’intera trilogia solo che Gidwitz la narra sotto un punto di vista “diverso”: il nostro. Voi vi chiederete: “il nostro?”; sì, il nostro, perché il lettore viene messo dall’autore nei panni di Luke Skywalker, cercando di istruirci su come si diventa un Jedi.

Il romanzo è scritto dunque in seconda persona singolare e al presente in tutti i momenti in cui Luke è presente, per il resto viene comunque usato il presente ma si passa, in certi capitoli, alla terza singolare, come quelli con Han e Leia. Proprio i momenti sentimentali di Han e Leia vengono dichiaratamente tagliati dall’autore che scrive:

Salterò la prossima parte, in effetti diventa un po’ sdolcinata. Anzi, salterò tutte le parti sdolcinate della storia a seguire. Non sono né appropriate né rilevanti, per un apprendista Jedi.

Diciamo pure addio allo sviluppo della sottotrama dell’amore tra Han e Leia, ai baci (al massimo giusto accennati); per fortuna si salva il celebre “Ti amo. – Lo so” e della loro caratterizzazione che era centrale nella pellicola.

Il romanzo procede seguendo abbastanza pedissequamente il film ma inserendo a volte qualche capitolo, ad esempio nell’addestramento di Luke, che si discostano notevolmente dagli avvenimenti cinematografici.

Inoltre, tutto Vuoi diventare un jedi? è costellato da ventiquattro lezioni, denominate secondo le lettere dell’alfabeto greco da Alfa a Omega, che fanno parte dell’addestramento nelle arti Jedi che l’autore sottopone al lettore. Queste parti, nonostante una certa ripetitività, contengono delle belle morali per tutti e bambini (e anche qualche adulto) e degli esercizi di meditazione e di comprensione che sono sicuro impegneranno il tempo dei più piccoli entusiasti della saga.

Come anche in La principessa, la canaglia e il giovane fattore il libro è costellato da illustrazioni molto belle, sempre sullo stile dei primi concept di McQuarrie ma sono molto meno numerose.

Cosa mi è piaciuto?

Le lezioni per diventare Jedi: Come già detto in precedenza probabilmente sono queste le parti che più mi sono piaciute del libro, davvero faticoso da leggere. Certo queste paginette spezzano molto la narrazione complessiva ma, se prese singolarmente, credo si sarebbe potuto fare un libretto simpatico e carino solo dedicato alle lezioni. I consigli di meditazione e gli esercizi saranno sicuramente divertenti da provare e, più avanti, diventano anche fonte di preziosi consigli morali!

L’edizione e la traduzione: Come già per La principessa, la canaglia e il giovane fattore, Giunti ha sicuramente fatto un ottimo lavoro per quanto riguarda l’edizione di Vuoi diventare un jedi?: ritroviamo sotto la copertina soft touch dal design minimale, una copertina cartonata che riprende il medesimo disegno della sovraccoperta ma a colori invertiti (disegno in nero su sfondo verde) Sull’interno della sovraccoperta sono inoltre riportati i design di tutti e tre i romanzi adattamenti della Trilogia Originale. Si mantiene il prezzo aggressivissimo di 12,90€ (che su Amazon col 15% di sconto diventa 10,97!). Ottima sempre l’elegante scelta di font e della tipologia di carta. Come sempre, nota di merito verso una traduzione pulita, precisa e puntuale!

Cosa non mi è piaciuto?

L’adattamento: Il problema di questo romanzo, senza girarci intorno, è proprio a monte perché non è un buon adattamento de L’Impero colpisce ancora. Salta dichiaratamente lo sviluppo dell’amore tra Han e Leia (un motivo ci sarà se il loro bacio era al centro del poster del film…) riducendo le scene a banali macchiette. Anche se l’autore vuole, come dichiara nella prefazione, rendere Luke un personaggio ancora più vuoto per farci immedesimare meglio ciò fa perdere molto della crescita del personaggio: tuttavia la dichiarazione del “No, Io sono tuo padre” è resa abbastanza bene dal punto di vista Luke.

Lo stile di scrittura: Seconda persona singolare, narrazione al presente. Credo che bastino queste due cose per farvi capire quanto sia stato faticoso leggere questo libro.

Good

  • Le lezioni per diventare un Jedi
  • Edizione e traduzione

Bad

  • Adattamento pessimo
  • Stile di scrittura faticoso

Summary

Vuoi diventare un Jedi è un brutto adattamento di quello che è il miglior film di Star Wars (a detta di molti). Con uno stile di scrittura faticoso, una narrazione frammentata e la precisa scelta di non approfondire la sottotrama romantica tra Han e Leia, l'autore Gidwitz stravolge fin troppo il film. Molto carine si rivelano le 24 lezioni per diventare un Jedi, con esercizi fisici e mentali e una buona morale di sottofondo che potrebbe servire a molti bambini.
5

Scarso

Storia - 4
Scrittura - 3
Edizione - 9
Sensazioni - 4
Dopo una laurea al Politecnico di Milano, adesso studio Bionics Engineering presso la Scuola Sant'Anna di Pisa. Sono un grandissimo fan di Star Wars sin da quando ero piccolo. Dal febbraio 2015 ho lanciato Star Wars Libri & Comics, un progetto nato per condividere la mia passione per l'universo cartaceo della Galassia lontana lontana che tanto amiamo: voglio diventare una parte attiva del fandom italiano e un punto di riferimento per quanto riguarda i libri e i fumetti.

1 Comment

Rispondi

Lost Password

Sign Up

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: