Star Wars: Una Nuova Alba

User Rating: 8.5

  • Titolo: Star Wars: Una nuova Alba
  • Data di uscita: Maggio 2016
  • Autore: John Jackson Miller
  • Casa Editrice: Multiplayer.it Edizioni
  • Edizione: 395 pagine, copertina rigida
  • Prezzo: EUR 16,92

Sinossi

Il libro è il prequel della serie animata Star Wars Rebels e narra il primo incontro tra Kanan e Hera. I due, aiutati da un estremista dinamitardo e un agente dell’impero, dovranno salvare gli abitanti della luna di Cynda, da cui l’Impero estrae un materiale per la costruzione degli Star Destroyer, dalla sua distruzione.

Cosa mi è piaciuto

Il realismo: la vicenda, in particolare la vita di Kanan, viene narrata in maniera molto realistica: le risse, gli alcolici… anche il rapporto dei cittadini con gli assaltatori è molto realistico, cosa in cui la serie animata Rebels, a mio parere, non eccelle.

I riferimenti ai Jedi: il libro contiene molti riferimenti alla cultura Jedi, a cosa avrebbero pensato del comportamento di Kanan.  Inoltre, è citato un jedi molto conosciuto… Ho particolarmente apprezzato le prime pagine che mostrano l’addestramento jedi di Kanan.

I pensieri dei personaggi: nel corso della narrazione, tramite un testo in corsivo, vengono sempre esaminati i pensieri di ogni personaggio. Questo aiuta il lettore a immedesimarsi e a conoscere meglio i personaggi.

Il background di ogni personaggio: oltre ai loro pensieri anche il background dei personaggi è ben descritto, in particolare per quanto riguarda Skelly, il dinamitardo, tanto da non richiedere alcuna altra opera che ne parli.

Cosa non mi è piaciuto (con spoiler)

La prima parte: si parla solo della vita di Kanan su Cynda,  il che non aggiunge nulla alla vicenda vera e propria e, personalmente, ha diminuito molto la mia voglia di leggere. Avrebbe dovuto occupare meno pagine.

Il villain: nonostante abbia apprezzato il complotto da lui organizzato, nello stile di un libro giallo, ho trovato poco originale il fatto che sia un cyborg, visto che nella saga ve ne siano già due, molto conosciuti. Inoltre a volte mi è sembrato un po’ troppo malvagio.

L’assenza degli altri personaggi della serie animata: essendo il libro un prequel, avrei preferito vedere anche gli altri  personaggi da noi conosciuti nella serie animata, come Sabine e Zeb.

In conclusione, merita la lettura? A mio avviso sì. Una nuova alba è un buon prequel alla serie animata, anche se  narrato in uno stile diverso. 

 

Rispondi

Lost Password

Sign Up