Star Wars: Phasma

User Rating: 6.5

Journey to The Last Jedi Phasma

  • Titolo: Star Wars: Phasma
  • Data di uscita: 1 settembre 2017
  • Autore: Delilah S. Dawson
  • Casa Editrice: Del Rey
  • Edizione: digitale (epub)
  • Prezzo: EUR 23,82

Trama (no spoiler)

Cardinal, uno stormtrooper dall’armatura rossa e fedele al primo ordine, è in competizione con il Capitano Phasma. Egli desidera ottenere, attraverso la cattura  e l’interrogatorio di una spia della resistenza, più informazioni possibili sul misterioso personaggio, del quale non si sa nulla. Ecco che così che viene ripercorso il tremendo passato di Phasma!

Cosa ho apprezzato (seguono spoiler)

La redenzione del personaggio: ne Il Risveglio Della Forza il Capitano Phasma era uno dei personaggi che meno avevo apprezzato e, oltre che avere pochissimo tempo sul grande schermo, mi aveva stupito quando aveva tolto gli scudi alla base Starkiller senza nemmeno resistere. Nel libro capiamo che Phasma, in realtà, è un personaggio molto egoista e ogni azione che compie è solo volta a salvare se stessa. Inoltre Phasma non è fedele al Primo Ordine, ma lo ritiene solo un mezzo per ottenere potere. Questo va appunto in contrasto con Cardinal, assaltatore che darebbe la propria vita per la causa del primo ordine.

Cosa non ho apprezzato

Scarsi collegamenti con Gli Ultimi Jediquesto libro fa parte della collana “Viaggio verso Gli Ultimi Jedi” ma contiene ben poco che si collegherà al film. Nessuno dei personaggi come Cardinal, la spia ribelle Vi, Civ (membro dello stesso clan di Phasma) appare nel film. L’unico collegamento riguarda l’arma che utilizza Phasma, una specie di bastone elettrico. Questo tuttavia non giustifica l’inclusione di questo libro nella collana di libri che si connettono al film.

Atmosfera poco “starwarsiana”: il libro, in particolare durante i capitoli riguardanti le vicende passate del capitano Phasma, sembrano appartenere ad un western, in cui vi sono scontri tra gruppi di selvaggi, luoghi desolati e disabitati. Per gran parte della vicenda mancano gli elementi classici di Star Wars: scontri a fuoco, droidi, spade laser, navi spaziali, pianeti diversi e così via. Inoltre in alcuni punti il tono mi è sembrato un pò troppo crudo, inusuale anche in un libro di Guerre Stellari.

Forzature di trama: la vicenda inizia in maniera credibile e normale. Vi, la spia della Resistenza, viene catturata e presentata al cospetto di Cardinal. Quando quest’ultimo le chiede di raccontarle la storia di Phasma; tuttavia, le cose cominciano a farsi poco credibili. Ad esempio, tralasciando l’escamotage della memoria eidetica di Vi, Cardinal non aveva alcun bisogno di sapere ogni particolare della storia di Phasma, bastavano le parti che avrebbe potuto utilizzare contro il capitano nella vicinissima riunione che il Primo Ordine avrebbe tenuto. I particolari servono al lettore per avere un passato chiaro e completo del personaggio. Questo è, a mio parere, un grave difetto del libro. Per evitarlo l’autrice avrebbe dovuto, in maniera sicuramente meno fantasiosa ma più semplice, narrare solo la storia del personaggio.

Conclusione:  

Star Wars: Phasma riesce bene nel suo intento, ossia quello di dare un buon background al misterioso personaggio apparso ne Il Risveglio della Forza, ma fallisce su molti altri fronti. Vi consiglio quindi la lettura del libro solo se siete amanti del personaggio o curiosi di saperne di più, come nel mio caso. Se invece desiderate una esperienza in puro stile Star Wars o cercate molti collegamenti con il resto del canone, potete benissimo saltarlo e passare a qualcos’altro.

Rispondi

Lost Password