Star Wars Pride Month 2023: svelate le nuove variant cover Marvel!

Dopo le iniziative rivolte alla comunità LGBTQIA+, nel 2021 e 2022, e quella del 2023 rivolta alla comunita Afroamericana e al Women History Month, Lucasfilm e Marvel hanno annunciato le variant cover celebrative, dedicate al Pride Month 2023, come sempre celebrato nel mese di Giugno.

In un recente articolo su StarWars.com state rivelate alcune delle cover e la lista dei personaggi che saranno raffigurati. Le copertine, una per ogni serie regolare e mini-serie corrente, usciranno nel Giugno 2023. In questo caso le cover saranno disegnate da molteplici artisti, facenti parte della comunità LGBTQIA+.

Sana Starros #5 – Sana Starros

Cover di Betsy Cola

Come artista queer, significa molto per me che esistano personaggi queer nel canone e che io possa disegnarli! Sono entusiasta di avere la possibilità di illustrare personaggi come Sana Starros nella celebrazione dello Star Wars Pride di quest’anno. – Betsy Cola

Bounty Hunters #35 – Domina Tagge

Cover di Lucas Werneck

Che onore far parte dell’eredità di Star Wars e celebrare il Pride! Amo davvero questi personaggi ed ero così eccitato quando mi è stato chiesto di fare una cover della straordinaria Domina Tagge. Ho provato a presentarla come la dea che è, con questa copertina. Ha questa bellezza, magnetismo, potere ed eleganza che ti cattura, quindi la sfida qui era riunire tutti questi elementi. Spero davvero che i fan apprezzino questa copertina tanto quanto mi sono divertito io a realizzarla. – Lucas Werneck

The Mandalorian #3 – Just Lucky

Cover di Paulina Ganucheau

È sempre un vero piacere partecipare alla celebrazione dello Star Wars Pride! Non vedo l’ora di vedere cosa hanno proposto gli altri artisti e creatori. Just Lucky è onestamente un nuovo personaggio per me, ma solo dal nostro primo ‘incontro’ voglio già fare festa con lui.– Paulina Ganucheau

Darth Vader #35 – Magna Tolvan

Cover di Luciano Vecchio

Questo è il mio primo incarico ufficiale per una Galassia molto, molto lontana. E per un Pride! Come fan queer di Star Wars è fantastico contribuire a questo aspetto del franchise. Personaggi ben sviluppati come Magna Tolvan e la Dottoressa Aphra dimostrano ancora una volta che i fumetti come medium sono il mezzo d’intrattenimento in cui i limiti e la rappresentazione vengono spinti e l’uguaglianza ripristinata. – Luciano Vecchio

Doctor Aphra #33 – Chelli Lona Aphra

Cover di Phil Jimenez

Da ragazzino gay ossessionato da Star Wars – sono abbastanza grande per aver visto il primo film nelle sale quando uscì nel ’77 – non avrei mai potuto sognare che, non solo sarei stato in grado di realizzare opere d’arte per l’universo stesso da adulto, ma che avrei disegnato personaggi LGBTQIA+ di Star Wars per celebrare il Pride! La sola idea avrebbe sconvolto la mia mente di bambino di sette anni. Che straordinaria opportunità e un vero dono far parte dell’espansione dell’universo di Star Wars in un modo davvero fondamentale. – Phil Jimenez

Star Wars #35 –  Cinta Kaz e Vel Sartha 

Cover e autore non ancora definiti.

Yoda #8 – Kantam Sy

Cover e autore non ancora definiti.

Cosa ne pensate di queste illustrazioni per il Pride Month 2023? Vi piace questo progetto? Siete contenti dei personaggi rappresentati? Fatecelo sapere nei commenti! Vi ricordiamo che potete trovarci anche su Telegram con il nostro canale ufficiale https://t.me/swlibricomics e la chat https://t.me/SWLibriComicsChat.
Vi ricordiamo inoltre che è ora attivo il nostro store con il merchandising ufficiale di Star Wars Libri & Comics

Written by
Classe 2000, laureato in Economia presso l'Università Cattolica di Milano, collezionista compulsivo di variant, vorace lettore di romanzi e fumetti di Star Wars dal 2012 e autore di Star Wars Libri & Comics dal Novembre 2020.

Dicci la tua!

2 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>