Tales of the Empire: l’analisi del trailer

Durante il pomeriggio di giovedì, Lucasfilm ha finalmente svelato il trailer della nuova serie animata Tales of the Empire, che sarà disponibile su Disney+ a partire dal prossimo Star Wars Day, sabato 4 maggio 2024.
Anche questa volta, Star Wars Libri & Comics ha studiato e analizzato il trailer, che potete vedere qua sotto, al fine di presentarvi i principali spunti e riferimenti offerti in vista della futura uscita della serie.

Il trailer si apre su quello che ha tutta l’aria di essere il pianeta boscoso di Corvus (The Mandalorian: Capitolo 13). Qui, sulle mura della città di Calodan, è possibile assistere a due incontri differenti tra Thrawn e Morgan Elsbeth, durante i quali la Sorella della Notte, già in possesso della lancia di beskar con cui affronterà Ahsoka Tano, offre i propri servigi al Chiss e all’Impero. Thrawn, dal canto suo, dà qui sfoggio dei gradi di ammiraglio, cosa che colloca la vicenda tra l’11 BBY e il 2 BBY, mentre sul pianeta torreggiano tre Star Destroyer che, con tutta probabilità, appartengono alla 96ª Task Force. Uno di questi, peraltro, è senza dubbio la Chimaera, la quale, a dispetto della livrea non visibile, è tuttavia già da tempo assegnata al comando di Thrawn.

Si prosegue, poi, con varie inquadrature della battaglia di Dathomir del 20 BBY, dove le Sorelle della Notte e l’Esercito dei Morti vengono massacrati dalle droidi-armate del Generale Grievous. Come si può facilmente notare, anche Morgan ha preso parte allo scontro, affrontando in prima persona il guerriero Kaleesh, armato di spade laser, con l’ausilio di due misteriose falci dai poteri arcani, in apparenza donate da un’altrettanto enigmatica Matriarca del Clan della Montagna e probabilmente simili alla Lama di Talzin vista in The Clone Wars e Ahsoka. Ogni tentativo di difesa, tuttavia, risulta vano, e a Morgan non resta che assistere, impotente, alla distruzione della sua casa e alla morte delle sue sorelle, abbandonandosi all’ira.

Alle immagini delle Guerre dei Cloni si alternano, inoltre, fotogrammi più recenti, in cui gli uomini al soldo di Morgan danno alle fiamme le foreste di Corvus, probabilmente bruciate per fare spazio alle industrie che contribuiranno a costruire la flotta imperiale. Gli abitanti di Calodan e il magistrato Wing sembrano tutt’altro che soddisfatti della presenza dell’Impero, così come gli emissari della Nuova Repubblica giunti sul pianeta dopo la caduta del regime tirannico, ma Morgan e i suoi sgherri mettono a tacere ogni protesta con la violenza.

La seconda storia narrata nel corso della serie è introdotta dall’inquadratura di una navetta di classe Phi, probabilmente la Scythe già vista in Obi-Wan Kenobi, che pare diretta verso Nur, la luna oceanica di Mustafar sede dell’Inquisitorio. Fa poi la sua comparsa la Quarta Sorella, a sua volta introdotta nella serie Obi-Wan Kenobi, scortata da due incursori della Guardia di Coruscant e decisa a reclutare Barriss Offee, l’antica apprendista di Luminara Unduli incarcerata al termine della quinta stagione di The Clone Wars. La prigioniera viene dunque liberata e condotta in un’altra struttura sotto l’occhio vigile di quelli che, a giudicare dall’armatura nera che indossano, paiono essere soldati epuratori.

Successivamente, Barriss viene accompagnata dal Grande Inquisitore all’interno di una delle sale di addestramento per Inquisitori già viste nella serie a fumetti Darth Vader 2017 e nel romanzo Inquisitor: Rise of the Red Blade. La Mirialana tenta dunque di attaccare l’ex Guardia del Tempio dei Jedi, che, tuttavia, riesce a sconfiggerla senza alcuno sforzo, dando prova di uno stile molto simile a quello utilizzato in Rebels contro Kanan Jarrus ed Ezra Bridger.

Si prosegue con una rapida apparizione della Quarta Sorella, che sfoggia la propria spada rotante e affronta un Jedi sopravvissuto all’Ordine 66 armato di una spada laser dalla lama blu. Barriss, che probabilmente è ormai divenuta un’Inquisitrice a sua volta, si dirige ad ampie falcate verso il luogo dello scontro.

In ultimo, il Grande Inquisitore sottopone poi Barriss a un esame finale, consistente in un combattimento mortale contro un altro candidato Inquisitore. Il trailer si conclude poi con la presentazione dei nuovi Inquisitori al cospetto di Darth Vader, loro nuovo maestro e padrone. Tra gli apprendisti del lato oscuro si distinguono la Quarta Sorella, Barriss, Marrok e il Sesto Fratello, che qui indossa le vesti lugubri già viste nel sesto e ultimo episodio di Tales of the Jedi.

Ma ora tocca a voi: vi è piaciuto questo trailer? Aspettate anche voi con trepidazione Tales of the Empire? Fatecelo sapere nei commenti e condividete questo articolo con i vostri amici! Vi ricordiamo che potete trovarci anche su Telegram con il nostro canale ufficiale https://t.me/swlibricomics e la chat https://t.me/SWLibriComicsChat!

Written by
Torinese, classe 1996, laureato in Economia e Scienze Sociali presso l'Università Bocconi di Milano. Fan di Star Wars dai tempi de La vendetta dei Sith ma vero e proprio appassionato solo dal 2015, mi sono avvicinato al lato cartaceo della Forza grazie al fumetto Darth Vader. Da settembre 2019 scrivo per Star Wars Libri & Comics con l'obiettivo di contribuire alla diffusione e alla conoscenza di questo meraviglioso universo narrativo.

Dicci la tua!

2 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>