Jedi Temple Challenge Ep. 3 – Il Tesoro di Rokey The Hutt

Siamo arrivati al terzo episodio di Jedi Temple Challenge, il programma per bambini in streaming su YouTube nel canale Star Wars Kids, presentato dal Ahmed Best nelle vesti del Maestro Jedi Kelleran Beq.

Anche oggi pubblichiamo una sintesi della storia raccontata da AD-3, a bordo dell’Athylia, durante la prova di Conoscenza.

Sul pianeta Tatooine, Yates, una pilota, insieme al suo migliore amico, un meccanico Twi’lek dalla pelle violacea chiamato Oota, e il droide astromeccanico blu Snooze, lavoravano allo sguscio della ragazza nelle fosse della pista di Mos Zabu. Sopraggiunse uno Yuzzum – specie originaria della Luna Boscosa di Endor – di nome Pako, che era solito frequentare la pista e importunare i piloti. 

Quel giorno l’alieno prese di mira Yates, cominciando ad denigrare prima il suo sguscio e poi il droide astromeccanico. Oota esortò la ragazza ad ignorarlo, lo Yuzzum infatti non era nuovo a questi atteggiamenti da bullo, e lei seguì il suo consiglio continuando a lavorare.  Il Twi’lek le passò un barile d’olio e, mentre stava per versarlo nel motore, inaspettatamente fuoriuscì una fanghiglia verde maleodorante che si riversò nel serbatoio e sullo sguscio.
Pako ghignò con malizia: “L’ho scambiato con
stufato di trippe di Bantha. Sarai costretta a pulirlo per giorni!”

Lo scherzo di Pako.

Quella sera, a cena nella taverna locale, mentre si vantava con tutti gli avventori del brutto tiro che aveva giocato sulla pista, Pako origliò una conversazione tra i due ragazzi: Yates voleva acquistare un nuovo sguscio da corsa con il tesoro nascosto di Rokey the Hutt. La ragazza e il Twi’lek avevano scoperto che lo scrigno era sepolto vicino al relitto del cingolato del deserto Jawa nel Mare delle Dune. Si sarebbero diretti lì l’indomani a recuperarlo.

Alla ricerca del tesoro di Rokey The Hutt.

Il giorno dopo Pako si anticipò sul luogo, dissotterrò il tesoro e attese l’arrivo di Yates e Oota. “Siete arrivati tardi” disse in un ghigno mentre si accingeva a forzare la serratura, ma appena questa saltò, con sua grossa sorpresa, il baule si aprì di scatto come se esplodesse, facendo schizzare ovunque stufato di trippe di Bantha che ricoprì lo Yuzzum dalla testa ai piedi. 

Pako divenne rosso di rabbia: “Mi avete ingannato! Adesso ci vorranno settimane perché possa togliermelo dalla pelliccia!”. Yates rise mentre si allontanava sul suo sguscio. Questo è quello che si meritava per averla presa in giro. La prossima volta Pako ci avrebbe pensato due volte prima di farle un altro scherzo di cattivo gusto.

Lo “vendetta” di Yates e Oota.

Qua sotto potete trovare la puntata nella quale il racconto è contenuto.

Cosa ne pensate di questa storia? Fatecelo sapere nei commenti! Vi ricordiamo che potete trovarci anche su Telegram con il nostro canale ufficiale https://t.me/swlibricomics e la chat https://t.me/SWLibriComicsChat

Episodi precedenti:
Jabe Rann e le Sculture di Forza;
Il Pacificatore.

Dicci la tua!

1 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

RSS
Iscriviti via Email