[Recensione] Cacciatori di Taglie 5 – Assalto al Vermillion

Summary
Cacciatori di Taglie Vol. 5 continua, sulla scia del predecessore, a rimanere un prodotto mediocre. Mai stanco di ripeterlo, il brossurato soffre il problema di presentare enormi potenzialità che, puntualmente, se non tirate per le lunghe sono comunque sviluppate nel peggiore dei modi. L'azione intrattiene, ma rimane solo questo, rendendo il brossurato quello che, in termini cinematografici, sarebbe definibile come "americanata". Piccoli momenti di approfondimento dei personaggi ricordano tanto il tentativo di azionare le valvole per svuotare il Titanic dalle gelide acque dell'Atlantico: possono rallentare l'affondamento, non salvare la nave. Le tavole, infine, al pari di una colonna sonora ben eseguita per un prodotto scadente, pur se godibili, non fanno che aumentare l'amarezza di chi, finendo per apprezzare il comparto grafico, non può non chiedersi quanto il fumetto sarebbe stato migliore se realizzato meglio.
Good
  • Il ritmo
  • Il "minutaggio" di alcuni personaggi
Bad
  • L'epilogo della storia
  • Beilert Valance
5.4
Insufficiente
Storia - 4.5
Disegni - 5.5
Edizione - 7
Sensazioni - 4.5

Cacciatori di Taglie Vol. 5 – Assalto al Vermillion, quinto brossurato della serie Cacciatori di Taglie, riprende le vicende immediatamente successive al volume precedente, Regno Cremisi. Benché Vukorah sia stata catturata, la situazione riesce tutt’altro che a migliorare. Mentre T’onga e la sua squadra cercano di liberare Cadeliah, le macchinazioni di Lady Qi’ra e dell’Alba Cremisi continuano inesorabili. 
Il volume, che raccoglie gli albi dal #24 al #28 della serie Cacciatori di Taglie, è affidato alla realizzazione di Ethan Sacks per quanto concerne la storia, mentre ai disegni si avvicendano Natacha Bustos per l’albo #23 e Paolo Villanelli per i restanti. 

Cacciatori di Taglie Vol. 5 - Assalto al Vermillion

  • Titolo: “Star Wars: Cacciatori di Taglie 5 – Assalto al Vermillion”
  • Data di uscita: 11 Maggio 2023
  • Autore: Ethan Sacks, Paolo Villanelli, Natacha Bustos
  • Edito da: Panini Comics
  • Edizione: Copertina flessibile, brossurato a colori, 136 pagine
  • Prezzo: 14,25 € (Acquista QUI)

Sinossi

Dengar sta guidando la squadra di cacciatori di taglie di T’onga in un disperato tentativo di irrompere nella roccaforte dell’Alba Cremisi, ma li sta anche conducendo in una trappola! Nel frattempo, il cibernetico Valance ha trovato un nuovo scopo come arma segreta di Darth Vader. Ma fino a che punto è disposto a spingersi per proteggere un ufficiale imperiale dagli assassini?

Cacciatori di Taglie Vol. 5 - Assalto al Vermillion

Cacciatori di Taglie #26 Cover

Cosa mi è piaciuto

Il ritmo

Come ha spesso avuto modo di sottolineare, chi scrive apprezza molto il ritmo di certe storie, e questo brossurato non è da meno. L’azione è sempre frenetica ma mai troppo caotica, nonostante l’enorme dinamismo della stessa, la notevole quantità di personaggi da dover ricordare, seguire e gestire, e l’esplosività (nel vero senso della parola) della vicenda. Ci sono momenti di “stacco”, così come parentesi introspettive e/o sentimentali, ma nel complesso il fumetto è un continuo susseguirsi di duelli, combattimenti, scontri, esplosioni e distruzione. Dal momento che è di una guerra tra sindacati del crimine che si sta parlando, è più che naturale aspettarsi tutto ciò; lì dove l’unico problema sarebbe potuto essere come rendere questo conflitto non troppo esagerato per il lettore, il prodotto finale è, tutto sommato, un buon prodotto, limitatamente a questo parametro.

Il “minutaggio” di alcuni personaggi

Cacciatori di Taglie Vol.5 – Assalto al Vermillion è un calderone di personaggi noti di cui abbiamo letto le vicissitudini in altri fumetti e che, in alcuni casi, abbiamo avuto modo di seguire grazie a film e serie tv. Il continuare a mostrarli nel corso delle storie cartacee non fa che arricchirne i rispettivi background, rendendoli sempre più “vivi”, in un certo qual modo. Capita così che un personaggio decisamente secondario de “Il Risveglio della Forza”, Tasu Leech, continui a vedersi dedicate pagine e pagine nel corso del brossurato, finendo per divenire un protagonista importante per la vicenda e, molto spesso, un utile risolutore di problemi.
Stesso dicasi per altri personaggi, tra cui spicca il cacciatore di taglie Corelliano Dengar, in questo volume protagonista quasi in solitaria. Apprendere informazioni su costoro, così come il vederli in azione e alle prese con dilemmi morali, è come un modo per rendere giustizia a dei personaggi di cui si conoscono prima apparizione ed epilogo (quasi sempre) ma la cui esistenza tra detti intervalli è un foglio bianco in attesa di essere riempito.

Cacciatori di Taglie Vol. 5 - Assalto al Vermillion

Cacciatori di Taglie #23 Cover

Cosa non mi è piaciuto

L’epilogo della storia

Cacciatori di Taglie Vol. 5 – Assalto al Vermillion ci presenta, infine, quello che può sembrare un punto quantomeno alla vicenda strettamente connessa a T’onga e Cadeliah. Il problema, tuttavia, è che questo finale è decisamente surreale. Senza scendere troppo nel dettaglio o fornire spoiler gratuiti, la domanda che verrebbe da porsi è: sul serio, dopo tutta questa fatica, sono queste le scelte delle due giovani ragazze summenzionate? La percezione di chi scrive è che così come le storie precedenti a questa son state portate avanti troppo per le lunghe, così questo apparente finale è stato liquidato troppo frettolosamente, destabilizzando il lettore e lasciando un qual senso di amarezza latente. 

Beilert Valance

La speranza, espressa nella recensione del volume precedente, era che il cyborg Valance potesse trovare il modo di redimere se stesso e sottrarsi alle grinfie di Vader nei prossimi prodotti; ebbene, un brossurato dopo tutto ciò non si è minimamente realizzato, anzi. Il Valance del fumetto, per quanto a voce possa dire di non gradire il trovarsi sotto il giogo imperiale, con i fatti continua a dimostrarsi un implacabile e risolutivo strumento al servizio dell’Impero, dando l’impressione di non stare programmando, neppure per il futuro remoto, alcun tipo di diserzione. Si certifica, quindi, una regressione spiacevole per Valance a livello di personaggio, il ché è un vero peccato. 

Conclusioni

Cacciatori di Taglie Vol. 5 continua, sulla scia del predecessore, a rimanere un prodotto mediocre. Mai stanco di ripeterlo, il brossurato soffre il problema di presentare enormi potenzialità che, puntualmente, se non tirate per le lunghe sono comunque sviluppate nel peggiore dei modi. L’azione intrattiene, ma rimane solo questo, rendendo il brossurato quello che, in termini cinematografici, sarebbe definibile come “americanata”. Piccoli momenti di approfondimento dei personaggi ricordano tanto il tentativo di azionare le valvole per svuotare il Titanic dalle gelide acque dell’Atlantico: possono rallentare l’affondamento, non salvare la nave. Le tavole, infine, al pari di una colonna sonora ben eseguita per un prodotto scadente, pur se godibili, non fanno che aumentare l’amarezza di chi, finendo per apprezzare il comparto grafico, non può non chiedersi quanto il fumetto sarebbe stato migliore se realizzato meglio.

Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti e non dimenticate di dare anche voi il vostro voto al volume nel box qui sotto! i ricordiamo che potete trovarci anche su Telegram con il nostro canale ufficiale https://t.me/swlibricomics e la chat https://t.me/SWLibriComicsChat
Vi ricordiamo inoltre che è ora attivo il nostro store con il merchandising ufficiale Star Wars Libri & Comics.

Written by
Sono uno studente di Giurisprudenza presso l'università di Roma - Tor Vergata e un appassionato fan di Star Wars dal lontano 1997. Dal febbraio 2015, grazie a Star Wars Libri & Comics, mi sono avvicinato anche al mondo dei prodotti cartacei, come romanzi, fumetti e libri di approfondimento, aggiungendoli alla mia già folta collezione di videogiochi e Lego. Collaboro orgogliosamente a questo progetto nella speranza di poter aiutare altri a "fare un passo in un mondo più vasto" per poter apprezzare al meglio Star Wars in ogni sua sfumatura.

Dicci la tua!

2 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>