The Acolyte – La Seguace: Analisi trailer finale altre clip!

Durante il nostro evento di sabato 4 maggio, presso la nostra neoaperta sede fisica di Reading Bay15, Lucasfilm ha svelato il trailer finale della prima stagione di The Acolyte – La seguace, la nuova serie live action ambientata nella galassia lontana lontana che andrà in onda su Disney+ a partire dal prossimo 5 giugno. Come di consueto, Star Wars Libri & Comics ha studiato e analizzato il trailer e le successive clip, che potete vedere qua sotto, al fine di presentarvi i principali spunti e riferimenti offerti in vista della futura uscita della serie. 

Vi ricordiamo che la serie tv di Leslye Headland sarà ambientata negli ultimi giorni dell’Alta Repubblica e vedrà protagonisti diversi Jedi. Tra questi non può non spiccare Vernestra Rwoh, già protagonista di molte delle opere letterarie del progetto editoriale L’Alta Repubblica.

Analisi del trailer finale

 

Il trailer comincia con la solita panoramica su un bioma alberato, si tratta probabilmente del pianeta già visto in numerose scene precedenti. Rapidamente una voce ci informa dell’uccisione di un Jedi, la scena viene confermata da un’assassina sensibile alla Forza, probabilmente Mae, abbandonare a terra la Spada Laser di un Jedi, presumibilmente appena assassinato. Si tratta della spada di Indara, la Maestra Jedi, interpretata da Carrie-Anne Moss, che abbiamo visto affrontare Mae in combattimento sia in questo che nel precedente trailer. Pare, quindi, già rivelato l’esito del duello tanto atteso.

Successivamente appare il Tempio Jedi di Coruscant. L’edificio appare diverso rispetto a quanto visto nella Trilogia Prequel, tuttavia, i lettori più attenti ricorderanno come ne La Luce dei Jedi, primo romanzo del progetto Alta Repubblica, venga spiegato che in quest’epoca Coruscant ha ancora 5126 livelli e non 5127. All’interno del Tempio abbiamo una rapida visione di alcuni dei Jedi protagonisti della serie: il Maestro Sol e la sua Padawan Jecki, che si sta addestrando in una classe di Padawan con dei bastoni. Appare anche una di quelle che saranno le astronavi dei Jedi: si tratta du uno Shuttle Jedi Polan-717, una nave inedita, vista per la prima volta in The Acolyte.

Nella scena successiva vediamo Sol camminare all’interno di un’area detentiva, l’architettura sembra richiamare quella del Tempio Jedi, seppur appaia ben più rozza e sporca. All’interno delle celle vediamo anche un criminale di specie Karkarodon, apparsa per la prima volta in The Clone Wars, nella figura del Comandante Separatista Riff Tamson.

“I Jedi giustificano il loro dominio galattico in nome della pace. Ma quella pace è una menzogna”.
– Qimir a Mae

Proprio durante queste ultime scene sentiamo una voce che, solo a questo punto, scopriamo appartenere all’ex contrabbandiere Qimir. Questi sembra riservare ben poca stima nell’Ordine Jedi e, anche in questo caso, lo spettatore più attento avrà colto la velata citazione al Codice Sith. Scopriamo, poi, che il rigattiere sta rivolgendo le proprie parole a niente meno che Mae, che sia lui il mandante degli assassini?

In una scena successiva vediamo un’assassina, probabilmente sempre Mae, scalare le mura di un Tempio o un Avamposto Jedi, anche questa scena sembra ripresa dal primo trailer, dove appariva una struttura molto simile. Viene anche ripreso il duello tra Mae e Indara che questa volta, però, è armata di Spada Laser, la stessa che abbiamo visto a terra nella scena iniziale.

Appare per la prima volta in questo trailer Yord Fandar che, assieme a Sol, commenta i recenti avvenimenti, descivendoli come “caccia ai Jedi“. Vediamo, poi, ancora Mae tentare l’assassinio un Jedi che medita levitando con la Forza. Ci troviamo, con ogni probabilità, nell’Avamposto visto qualche scena fa e nello scorso trailer. Appare, inoltre, una Spada Laser spezzata conficcata nel terreno, in questo caso la scena sembra essere collegata alla fine del primo trailer. Che il misterioso utilizzatore del Lato Oscuro abbia già mietuto alcune vittime?

Appaiono, poi, le streghe di Madre Aniseya, tra le cui fila si annoverano streghe di molteplici specie, tra le quali la Zabrak Koril. Appare trai ranghi di queste anche una giovanissima Mae che, proprio in questa scena, viene reclutata da Sol nell’Ordine Jedi.

Infatti, è Sol stesso che richiede l’incarico di arrestarla, poiché evidentemente avverte la responsabilità delle azioni presuminbilmente compiute dalla sua ex-Padawan. Scopriamo che Sol si stava rivolgendo a niente meno che Vernestra Rwoh (Una Prova di Coraggio). Ancora una volta viene confermato l’alto ruolo ricoperto dall’anziana Maestra Jedi, al momento, tuttavia, non sappiamo ancora se faccia parte dell’Alto Consiglio o meno.

Vediamo ancora le streghe che, guidate da Koril, sembrano svolgere un qualche tipo di rituale magico. Poco dopo vediamo Torbin subire gli effetti della magia delle streghe, non è chiaro se l’effetto sia negativo o positivo, poiché nella medesima scena gli altri Jedi non sembrano battere il minimo ciglio.

Riappare la scena ambientata sugli scogli di un pianeta oceanico, questa volta sappiamo che i due personaggi coinvolti sono Mae e il misterioso utilizzatore del Lato Oscuro. Collegando i punti viene da pensare che si tratti proprio di Qimir che, non tanto velatamente, ha già dato prova di avere conoscenza del Lato Oscuro della Forza.

Successivamente vediamo il primo inseguimento spaziale di questi trailer. Ci troviamo in un campo di asteroidi, o detriti spaziali, dove lo Shuttle Polan-717 di Sol sta inseguendo l’astronave di Mae, anch’essa inedita. Poco dopo vediamo Mae minacciare un Jedi, probabilmente si tratta di quello che abbiamo già visto intento a meditare. La cosa particolare della scena è che vediamo Mae indossare una collana con un ciondolo verde, che si tratti di un Cristallo Kyber? Visto il colore verde e viste le scene precedenti potrebbe trattarsi proprio del Cristallo di Indara. Viene, anche in questo caso, il dubbio che questo furto di Cristalli possa essere collegato a qualche rituale del Lato Oscuro.

Nella scena successiva vediamo 9 Jedi percorrere il passo di una montagna, probabilmente si tratta del bioma visto all’inizio. I Jedi sono guidati da un nuovo personaggio alieno, che è anche presente all’interno nuovo poster della serie. I 9 sembrano proprio gli stessi 8 visti nello scorso trailer, ai quali va aggiunta Vernestra Rwoh.

Ci viene poi mostrata una carrellata di scene varie. Vediamo una giovane Indara, Mae e Madre Aniseya, Sol e Yord e ancora una volta l’inseguimento spaziale nel campo di asteroidi. Vediamo poi un confronto tra Jecki e Mae, sarà interessante vedere chi, tra le allieve di Sol, riuscirà ad avere la meglio.

Anche nella conclusione di questo trailer vediamo lo sconosciuto utilizzatore del Lato Oscuro attaccare gli 8 Jedi. Questa volta, però, riusciamo a distinguerlo più chiaramente: il misterioso individuo indossa una maschera e non è riconoscibile. Tuttavia, collegando i vari punti del trailer, l’indiziato principale non può che essere Qimir.

Conflict e clip esclusiva cinema 

La prima clip rilasciata, Conflict, include una sezione più lunga del combattimento tra Mae e Indara, all’interno della solita taverna. Durante il combattimento vediamo entrambe utilizzare abilità potenziate dalla sensibilità alla Forza. Abilità che suscitano lo stupore di Indara, che chiede a Mae da chi sia stata addestrata. 

Nella più lunga clip rilasciata nei cinema, che il redattore Lorenzo ha avuto la possibilità di vedere negli USA, è riportata una sezione ben più lunga del combattimento nella taverna. Nella clip vediamo Mae entrare nella taverna e avvicinarsi a un tavolo con alcuni individui non identificati, trai quali un’incappucciata Indara. Tra gli individui riconosce proprio la Maestra Jedi, chiamandola per nome. Attacca poi diversi commensali, prima di passare alla Maestra Jedi. Successivamente, nel corso del combattimento, scopriamo che anche Indara stava dando la caccia a Mae, poiché comunica attraverso un comlink di aver trovato l’utilizzatrice della Forza che stava cercando.

Plan

In questa seconda clip vediamo nuovamente il combattimento della taverna. L’attenzione sposta poi su Coruscant, dove appaiono rapidamente il Tempio Jedi e il Maestro Sol. Questo, in una scena inedita, ha in mano un oloproiettore con l’immagine di Mae, o almeno quella che pensa essere Mae.

In una scena successiva vediamo Yord Fandar, ancora incredulo che qualcuno possa cacciare e uccidere i Jedi. Appare, poi, per la prima volta in live action, una Frusta Laser, sguainata dalla Maestra Jedi Vernestra Rwoh! Personaggio ben noto a tutti i lettori dell’Alta Repubblica.

Vediamo ancora una volta Sol reclutare una giovanissima Mae e le solite streghe, tutte con le pupille dilatate, eseguire un rituale magico. Tra le streghe mancano Madre Aniseya e la Zabrak Koril.

Passando alle scene più interessanti, vediamo una nuova scena flashback: vediamo il Maestro Jedi Wookie Kelnacca aggredire il Padawan Torbin, nonostante nel precedente trailer, sembrasse l’umano quello influenzato dalle streghe. Il Padawan è stranamente dotato di una Spada Laser gialla, nonostante la sua cintura di Padawan indichi il colore blu

Arriviamo, dunque, al momento più controverso del trailer: vediamo Mae dichiarare la propria innocenza davanti a Sol, Jecki e Yord. Ci troviamo sul pianeta ghiacciato già visto nei trailer precedenti, sul quale i Jedi si sono probabilmente schiantati. La seguente analisi, indicata sotto lo spoiler, è figlia anche di indizi successivamente rimossi dal trailer, che potrebbero anticipare un importante colpo di scena. Aprite lo spoiler solo se siete sicuri, lettore avvisato mezzo salvato.

Colpo di scena


Come visibile dai sottotitoli ufficiali, poi rimossi dalla clip, a pronunciare la propria innocenza non è Mae, ma Osha! La teoria, già esistente in precedenza, viene dunque confermata: Amandla Stendberg non interpreta solo Mae, ma anche una misteriosa sorella gemella, che ora scopriamo chiamarsi Osha. La teoria delle gemelle spiega, inoltre, la presenza di due Mae all’interno della locandina ufficiale, presente all’inizio dell’analisi.
Dando un’occhiata ai suoi abiti, tra l’altro, notiamo anche come quella nell’ologramma di qualche scena fa fosse probabilmente Osha e non Mae: i Jedi stanno quindi dando la caccia alla gemella sbagliata.

[riduci]

Sol – Maestro Jedi

Pur non essendo presenti particolari scene inedite, l’estratto risulta molto interessante per quanto riguarda la scrittura del personaggio di Sol. Inoltre, grazie ai dietro alle quinte, abbiamo una visione molto più definita di diversi Jedi non ancora identificati, trai quali alcuni degli 8 che affronteranno il “Sith“.

Mae & Sol Fight

Il combattimento si evolve privo di Spade Laser, proprio come la parte iniziale di quello della taverna. Sol, tuttavia, non pare soffrire delle capacità di Mae, schivando tutti i suoi colpi con estrema facilità. L’assassina sembra, ancora una volta, intenzionata a rubare la Spada Laser di un Maestro Jedi, anche se in realtà è Sol a privare la ragazza dei suoi pugnali.

Evolve

In questa nuova clip, invece, ci sono numerose scene inedite. Già nell’apertura vediamo Mae rinsavire dopo l’inseguimento spaziale e il seguente schianto sul pianeta ghiacciato. Appare, poi, la scena dell’avamposto Jedi: Mae ha effettivamente ucciso il Jedi in meditazione e la vediamo osservare il cadavere inerme. Di seguito una nostra teoria, sotto spoiler, su chi possa essere questo Jedi.

La teoria

Vediamo Mae rovolgersi al Maestro Jedi come se lo conoscesse già, inoltre, grazie ai vari trailer, sappiamo che questo si trova all’interno di un Tempio o Avamposto Jedi.
Secondo noi, quindi, questo Maestro Jedi potrebbe essere proprio il giovane Padawan Torbin, visto nella “parte flashback” dei trailer. Il personaggio interpretato da Dean-Charles Chapman è evidentemente un Padawan nelle scene in cui è identificabile: sono visibili la cintura color blu e la treccia, tratti distintivi dei Padawan dell’Alta Repubblica. Tuttavia, come vi abbiamo già riportato, la sua descrizione sul Databank ufficiale è la seguente: “Il Maestro Torbin è un Maestro Jedi di stanza in un avamposto Jedi”, il che corrisponde esattamente alla descrizione del Jedi assassinato.

[riduci]

Nella scena successiva, una voce fuori campo spiega a Sol e Jecki che il Jedi è stato assassinato. I due si trovano probabilmente nell’avamposto stesso e in compagnia di due Jedi non identificati, visti brevemente anche nella precedente clip dedicata a Sol e Lee Jung-jae. Vediamo, ancora una volta, Mae sul pianeta ghiacciato, questa volta sembra fuggire dai Jedi, probabilmente spaventata dal fare aggressivo di Yord.

Vediamo, poi, ancora Kelnacca in preda a follia, dopo aver aggredito Torbin, combatte anche contro un giovane Sol. Volendo cercare di approfondire la figura del Wookie, occorre notare come sul Databank ufficiale venga descritto come “solitario“. Sarebbe uno sviluppo certamente interessante se il Maestro Jedi avesse deciso di compiere il Voto di Barash, già visto ne La Lama e in Darth Vader (2017), isolandosi quindi dagli altri Jedi, dopo gli eventi dei flashback.

Passiamo, dunque, alla scena del “Sith“: vediamo l’inquietante maschera a terra, segno che l’identità segreta non verrà mantenuta tale per lungo tempo. Vediamo, inoltre, un Yord, evidentemente ferito, affrontare l’antagonista con la propria lama gialla.

Appare, poi, quello che riteniamo il frame iniziale della scena della taverna. Mae, infatti, sembra appena atterrata sul pianeta e la vediamo allontanarsi dall’astronave mentre si dirige verso il centro abitato.

Nella scena finale, che pare ambientata in prossimità di quella col “Sith“, vediamo Mae attirare a sé una Spada Laser, probabilmente quella di un Jedi caduto. Nella stessa scena appare anche l’utilizzatore del Lato Oscuro della Forza, con la luce cremisi della sua spada riflessa sulla faccia di Sol.

Creating The Acolyte

Anche in questa clip ci sono un paio di scene inedite. È presente un breve assaggio del duello della taverna, durante il quale è ancora più evidente come Mae tenti di rubare la spada di Indara, proprio come l’abbiamo vista fare con Sol.

Abbiamo anche una visuale più chiara dello schianto di Mae sul pianeta ghiacciato e, infine, vediamo Sol affrontare degli insetti giganti armato di Spada Laser.

Che cosa ne pensate di questo secondo trailer e le numerosissime nuove clip di The Acolyte – La Seguace? Chi può essere secondo voi il misterioso “Sith“? Anche voi state attendendo con impazienza il 5 giugno? Fatecelo sapere nei commenti! Vi ricordiamo che potete trovarci anche su Telegram con il nostro canale ufficiale https://t.me/swlibricomics e la chat https://t.me/SWLibriComicsChat
Vi ricordiamo inoltre che è ora attivo il nostro store con il merchandising ufficiale Star Wars Libri & Comics.

Written by
Classe 2000, laureato in Economia presso l'Università Cattolica di Milano, collezionista compulsivo di variant, vorace lettore di romanzi e fumetti di Star Wars dal 2012 e autore di Star Wars Libri & Comics dal Novembre 2020.

Dicci la tua!

3 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>