[Recensione] Star Wars 5 – La Strada verso la Vittoria

Summary
Star Wars Vol. 5 - La Strada verso la Vittoria, come si diceva, è lontano dall'essere un prodotto perfetto e senza problemi. Tuttavia, l'insieme di diversi fattori, tra i quali atmosfere diverse e ritmi incalzanti, presenta un prodotto ben confezionato e, nel complesso, leggero e godibile. Gli albi conclusivi, con il loro collegamento all'Alta Repubblica, preannunciano quello che dovrebbe essere un buon seguito, o quantomeno ciò che si spera come tale. Il continuo avvicinarsi a Ep. VI, inoltre, con l'aumentare della speranza per la Ribellione, consente di respirare una boccata d'aria fresca dopo le angosce patite in seguito alla sconfitta su Hoth e a ciò che ne è seguito. 
Good
  • Un ulteriore passo verso Il Ritorno dello Jedi
  • Le diverse atmosfere del volume
  • I collegamenti con l'Alta Repubblica
Bad
  • Nulla da segnalare
8
Buono
Storia - 8
Disegni - 7.7
Edizione - 8
Sensazioni - 8.3

Star Wars Vol. 5 – La Strada verso la Vittoria, quinto volume della serie regolare Star Wars (2020), prosegue la vicenda della flotta ribelle nel tentativo di ricompattarsi dopo la devastazione causatale dalla Comandante Ellian Zahra
La realizzazione della storia è affidata a Charles Soule, già autore del volume precedente, Regno Cremisi. I disegni degli albi da #26-28 e #30 sono a cura di Andrés Genolet, mentre quelli del #29 sono firmati Ramon Rosanas, già noto per alcuni one-shot de L’Età della Resistenza – Eroi.

Star Wars Vol. 5 - La Strada verso la Vittoria

  • Titolo: Star Wars Vol. 5 – La Strada verso la Vittoria
  • Data di uscita ITA: 16 Maggio 2024
  • Autori:Ramon Rosanas, Charles Soule, Andrés Genolet
  • Edito da: Panini Comics
  • Edizione: 17X26, 112 pagine, colore, cartonato
  • Prezzo: 17,10 € – ACQUISTA QUI
  • Contiene:  Star Wars (2020) #26/30

Sinossi

Con la Flotta Ribelle finalmente riunita, è tempo che Leia Organa e Mon Mothma mandino a tutta la galassia il messaggio che la ribellione all’Impero di Palpatine è più forte che mai. Nel frattempo, Lady Qi’ra dell’Alba Cremisi ha attivato i suoi agenti dormienti, e due di loro hanno sottratto un segreto troppo importante perché possa essere consegnato all’Alleanza Ribelle. Infine, Luke Skywalker si imbarca in una missione disperata che metterà alla prova le sue crescenti abilità Jedi.

Cosa mi è piaciuto

Un ulteriore passo verso Il Ritorno dello Jedi

Con questo volume, ambientato prima degli eventi di Ep. VI, apprendiamo come la Ribellione sia venuta a conoscenza dell’esistenza della Seconda Morte Nera. Quella che, durante una visita di controllo e verifica degli standard di sicurezza, viene definita genericamente dal Moff Jerjerrod come una semplice struttura isolata, altro non è che la famigerata stazione spaziale vista in orbita intorno a una luna del pianeta Endor.  L’aspetto più interessante della vicenda è scoprire come i responsabili della divulgazione dell’esistenza della Morte Nera altro non siano che due operativi dell’Alba Cremisi, Bevelyn e Melton, “attivati” da un messaggio di Qi’ra. I due, sfruttando uno shuttle di classe Lambda, riescono, con rocambolesche vicissitudini, a consegnare le informazioni all’intelligence dell’Alleanza, consentendole di iniziare a pensare a come neutralizzare anche questa stazione. 
Unica pecca dell’espediente utilizzato è capire come si collochino, a questo punto, le molte spie Bothan menzionate da Mon Mothma in Ep. VI; ma si tratta di “una bella domanda, per un altro momento”

Star Wars Vol. 5 - La Strada verso la Vittoria

Star Wars #27 – Textless Cover di E.M. Geist

Le diverse atmosfere del volume

Star Wars Vol. 5 – La Strada verso la Vittoria è un volume animato da diverse atmosfere che, senza voler esagerare con le affermazioni, possono persino ricordare momenti iconici di alcuni famosi film. Può capitare, quindi, di assistere a interessanti quanto pericolose aste in pieno stile James Bond, con in palio nientemeno che una Saetta Nihil con tanto di motore a varco; e ancora, assistiamo anche, nei livelli più infimi di Coruscant,  a scontri con orridi Demoni dei Corridoi, con un rimando più o meno evidente agli Ibridi di Capitol City nel quarto film della saga di Hunger Games. Questi, insieme ad altre atmosfere “respirabili” nel fumetto, rappresentano un’interessante altalena di ritmi e stili che, nel complesso, rendono il cartonato assai godibile. 

Star Wars Vol. 5 - La Strada verso la Vittoria

Star Wars #29 – Textless Cover di E.M. Geist

I collegamenti con l’Alta Repubblica

Chi scrive non è un grande fan dell’Alta Repubblica, anzi. Nonostante ciò, i collegamenti con questo progetto sono sempre ben graditi, in un’ottica di insieme che unisce tra loro prodotti diversi e, in universe, fa sì che eventi del passato si riverberino nel presente. Gli albi #29 e #30, difatti, ci portano nel Non-Spazio e a quella che pare essere la Sala Grande dei Nihil, ora ridotta in macerie. I nostri, difatti, sono alla ricerca della Kezarat, nave ammiraglia del convoglio omonimo della Gilda Byne, finito perduto durante gli eventi del Grande Disastro. I Nihil, a distanza di due secoli e mezzo, sono considerati dei fantasmi, un po’ come se noi contemporanei finissimo per dimenticarci della Rivoluzione Francese, arrivando persino a metterne in dubbio l’esistenza! Benché tutto ciò appaia particolarmente assurdo, è innegabile che tale realtà apra sicuramente un interessante dibattito sulla memoria storica in una Galassia Lontana, Lontana…

Cosa non mi è piaciuto

Nulla da segnalare

Star Wars Vol. 5 – La Strada verso la Vittoria, fortunatamente, non ha nulla da eccepire. Lungi dall’essere un capolavoro, questo è bene metterlo in chiaro sin dal principio, il volume è tuttavia scevro da evidenti e clamorosi debolezze e scricchiolii

Conclusioni

Star Wars Vol. 5 – La Strada verso la Vittoria, come si diceva, è lontano dall’essere un prodotto perfetto e senza problemi. Tuttavia, l’insieme di diversi fattori, tra i quali atmosfere diverse e ritmi incalzanti, presenta un prodotto ben confezionato e, nel complesso, leggero e godibile. Gli albi conclusivi, con il loro collegamento all’Alta Repubblica, preannunciano quello che dovrebbe essere un buon seguito, o quantomeno ciò che si spera come tale. Il continuo avvicinarsi a Ep. VI, inoltre, con l’aumentare della speranza per la Ribellione, consente di respirare una boccata d’aria fresca dopo le angosce patite in seguito alla sconfitta su Hoth e a ciò che ne è seguito. 

Vi ricordiamo che potete trovarci assieme ad altri appassionati di cultura nerd anche su Telegram con il nostro canale ufficiale dedicato a offerte e news e la chat dedicata. Inoltre è ora attivo anche lo store con il merchandising ufficiale di Star Wars Libri & Comics.

Written by
Sono uno studente di Giurisprudenza presso l'università di Roma - Tor Vergata e un appassionato fan di Star Wars dal lontano 1997. Dal febbraio 2015, grazie a Star Wars Libri & Comics, mi sono avvicinato anche al mondo dei prodotti cartacei, come romanzi, fumetti e libri di approfondimento, aggiungendoli alla mia già folta collezione di videogiochi e Lego. Collaboro orgogliosamente a questo progetto nella speranza di poter aiutare altri a "fare un passo in un mondo più vasto" per poter apprezzare al meglio Star Wars in ogni sua sfumatura.

Dicci la tua!

0 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>