Rivelata la cover e la sinossi di Galaxy’s Edge: Black Spire

Nella giornata di ieri, con un articolo presentato sul sito ufficiale Star Wars, è stata presentata la cover di quello che sarà il romanzo Galaxy’s Edge: Black Spire.
Come facilmente intuibile dal nome, la pubblicazione rientra in quella sfera di prodotti che andranno ad ampliare il mondo dei due parchi a tema Galaxy’s Edge che apriranno i battenti negli Stati Uniti nel corso del 2019, rispettivamente a maggio in California e ad agosto in Florida.
L’ambientazione sarà naturalmente quella del remoto mondo di Batuu nel quale sono ambientati i parchi e già visto nei recenti Pirate’s Price e Thrawn Alliances.
Il romanzo è scritto da Delilah S. Dawson, già autrice di Phasma (che, lo ricordiamo, arriverà nelle librerie nostrani per Mondadori presumibilmente il 30 aprile prossimo) e del quale trovate qui la recensione.
Black Spire sarà disponibile in lingua originale a partire dal 27 agosto nei formati copertina rigida, ebook e audio CD. Attualmente non ci sono notizie su un eventuale arrivo o meno nel nostro Paese.

black spire cover
Come visibile dalla copertina e dalle informazioni rilasciate sinora, la vicenda sarà ambientata al tempo della Resistenza, assai probabilmente a seguito degli eventi de Gli Ultimi Jedi. La protagonista sarà un volto noto: la spia Vi Moradi, una vecchia conoscenza di chi ha letto il romanzo Phasma.
Di seguito vi riportiamo la sinossi tradotta.

Cammina nelle antiche strade, incontra i caratteristici personaggi e scopri la storia segreta di Star Wars: Galaxy’s Edge, l’espansione cartacea dell’ormai imminente esperienza dei Parchi Disney!

Dopo avere subito delle devastanti perdite per mando del Primo Ordine, il Generale Leia Organa ha inviato i suoi agenti in tutta la galassia in cerca di alleati, rifugi sicuri e armi. La sua spia migliore, Vi Moradi, potrebbe avere trovato tutti e tre questi elementi, in un isolato mondo ai confini della galassia.
Un pianeta di lussureggianti foreste, minacciose montagne e torreggianti alberi pietrificati, Batuu si trova esattamente nella frontiera più remota della mappa galattica, l’ultimo mondo abitato prima della misteriosa regione dello Spazio Selvaggio.
I farabutti, contrabbandieri e avventurieri che riescono a costruirsi una vita nell’insediamento più grande del pianeta (il cosiddetto Black Spire Outpost) sono qui per evitare occhi indiscreti e complicazioni non necessarie.

Vi, una spia della Resistenza in fuga dal Primo Ordine, difficilmente risulterà un’ospite gradita. E per di più, quando una navetta piena di assaltatori atterra su Batuu intenzionata a terminarla, lei non ha idea alcuna su dove trovare aiuto.
Per sopravvivere, Vi dovrà trovare degli eroi desiderosi di aiutare lei e la sua causa, nascondendosi su un mondo che ridefinisce i concetti di feccia e malvagità. Con l’ausilio di un soldato traditore e del suo pungente droide, la spia inizia a radunare attorno a sè una pittoresca banda di emarginati e reietti, imbarcandosi in una missione per accendere la scintilla del fuoco della resistenza su Batuu, prima che il Primo Ordine la spenga definitivamente.

Galaxy's Edge: Black Spire full art cover

L’illustrazione di Darren Tan per la copertina.

Cosa ne pensate di questa anteprima? Siete curiosi di sapere di più del remoto Black Spire Outpost? Vi ricordiamo che potete trovarci anche su Telegram con il nostro canale ufficiale: https://t.me/swlibricomics

Nato a Udine nel 1993, sono laureato in Analisi e Gestione dell’Ambiente presso l’Università di Bologna. La passione per Star Wars inizia a manifestarsi all’età di otto anni e da allora non mi ha mai abbandonato. Patito degli Anni 80 e della cultura pop dell’epoca; amante della musica in generale, dal thrash metal alla synthwave moderna. Collaboro con Star Wars Libri e Comics al fine di entrare in contatto con altri fan ed eventualmente orientare coloro i quali volessero muovere i primi passi all’interno del mondo cartaceo della saga.

Dicci la tua!

0 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>