Kieron Gillen sul futuro della serie a fumetti Star Wars

Marvel News Nuovo Canone Panini Comics Uncategorized

Con un’intervista risalente al primo agosto e pubblicata sul sito ufficiale della Marvel, abbiamo finalmente l’opportunità di sapere cosa aspettarci dai prossimi numeri della testata principale Star Wars.
Come vi avevamo anticipato nelle scorse settimane, dal numero 38 (previsto negli USA a novembre) si avrà un passaggio di testimone: l’autore non sarà più Jason Aaron, bensì Kieron Gillen. A tal proposito, il nuovo timoniere della serie della Casa delle Idee è stato chiamato a rispondere a qualche domanda.

Kieron Gillen

Kieron Gillen

L’autore esordisce scherzando sul fatto che abbia ottenuto il nuovo ruolo similmente a Palpatine, manipolando e ingannando, il tutto per raggiungere il suo malvagio fine. Ritornando serio ovviamente ringrazia il collega per il lavoro svolto finora, dichiarandosi sì un po’ intimidito dalla sfida, ma comunque pronto ad affrontarla, avendo già lavorato alle serie Darth Vader ed Aphra.

Con tale avvicendamento, inoltre, si ricompone il team che ha lavorato alla serie dedicata al Signore Oscuro, alle matite difatti ci sarà Salvador Larroca, con il quale l’autore afferma di trovarsi in grande sintonia e ne elogia l’abilità di introdurre nuove specie e veicoli che diano una sensazione 100% Star Wars. Menziona positivamente anche la sua velocità nel disegnare, una frase che probabilmente farà storcere il naso a diversi lettori, in quanto nelle ultime uscite della serie su Vader si possono notare delle tavole decisamente sottotono.

Data la diversità dei toni rispetto a Darth Vader, Gillen si afferma consapevole di come comunque la serie debba condurre e formare i personaggi visti ne L’Impero Colpisce Ancora, prestando ovviamente maggior attenzione a Luke e alla sua crescita. Se Aaron si era focalizzato molto sul percorso di giovane Jedi dello Skywalker, il nuovo corso di storie invece si concentrarà su come egli sia diventato una figura di riferimento per l’Alleanza Ribelle.
Anche Leia avrà il suo spazio naturalmente e la vedremo pienamente coinvolta nell’organizzazione dei piani e gestione della Ribellione, in un ruolo che manterrà poi nel corso dei decenni (giustificando così la sua volontà di non perseguire alcun addestramento nell’utilizzo della Forza sino agli eventi di Episodio VII).

Star Wars 38 cover Marvel

Cover di Star Wars 38 ad opera di David Marquez

Come già anticipato indirettamente dalla cover del trentottesimo numero, il nuovo ciclo di storie porterà dunque gli eroi della trilogia classica nello scenario “war-movie” di Rogue One, essendo ambientato sulla luna di Jedha in seguito a quanto visto nella pellicola dello scorso dicembre.

Per Leia saranno inevitabili paragoni con quanto avvenuto col pianeta Alderaan, essendo entrambi stati condannati dal superlaser della Morte Nera. Luke invece avrà occasione di apprendere qualcosa in più sulla Forza, avventurandosi nel cratere che si spinge sino al mantello del pianeta… trovandosi faccia a faccia coi Partisans di nuova generazione in seguito alla dipartita del loro leader Saw Gerrera.
Per quanto riguarda gli antagonisti, l’autore anticipa che alcuni personaggi storici potranno avere un cameo, sottolineando come sia lo stesso periodo in cui Vader viene messo a capo del Super Star Destroyer Executor. Inoltre vedremo una comparsata della regina Trios (apparsa nell’arco narrativo “La Guerra di Shu-Torun”) ed un nuovo Comandante Imperiale incaricato di fermare in qualunque modo i protagonisti.

In nuovo corso, in conclusione, sarà una sorta di ponte incentrato su come l’Impero -nonostante la batosta ricevuta nel finale del film del 1977- riesca comunque a ritrovarsi in una posizione preminente sulla Ribellione, costretta a nascondersi sul gelido pianeta Hoth all’inizio di Episodio V.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: www.marvel.com

Nato ad Udine nel 1993, sono uno studente di Analisi e Gestione dell’Ambiente presso l’Università di Bologna. La passione per Star Wars inizia a manifestarsi all’età di otto anni e da allora non mi ha mai abbandonato. Patito degli anni’80 e della cultura pop dell’epoca; amante della musica in generale, dal thrash metal alla synthwave moderna. Collaboro con Star Wars Libri e Comics al fine di entrare in contatto con altri fan ed eventualmente orientare coloro i quali volessero muovere i primi passi all’interno del mondo cartaceo della saga.

Rispondi

Lost Password

Sign Up

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: