[Recensione] Le Strisce Quotidiane Classiche

Summary
Le Strisce Quotidiane Classiche rappresentano un'opera molto particolare e lontana dalla concezione tipica dei prodotti ambientati nella galassia lontana lontana. Lo stile semplice delle storie e dei disegni in bianco e nero riporta a un periodo in cui la saga era ancora agli albori, lontana dalla complessità raggiunta dagli anni Novanta in poi.  Promossa pienamente l'edizione, che ricalca in tutto e per tutto quella in lingua originale e propone un elegante formato cartonato orizzontale con sovracoperta, presentante anche delle brevi ma interessanti pagine introduttive. La collana, composta di tre volumi contenenti anche storie sino a ora inedite, rappresenta dunque un ottimo modo di recuperare le strisce a fumetti pubblicate sui quotidiani dal 1979 al 1984, finalmente proposte in formato integrale. Un must have per gli appassionati del primo Star Wars e del vintage in generale.
Good
  • Le basi dell'Universo Espanso
  • Star Wars prima di Star Wars
  • Edizione elegante
Bad
  • Storie e disegni tutto sommato semplici
8
Buono
Storia - 7
Disegni - 7
Edizione - 9
Sensazioni - 9

Grazie a Panini Comics Italia, Le Strisce Quotidiane Classiche giungono finalmente in versione integrale nel nostro Paese sotto forma di tre eleganti volumi cartonati orizzontali, in uscita tra il 2021 e il 2022.
La prima comparsa di queste strisce a fumetti (solitamente composte da tre vignette disposte in sequenza) risale al 1979, dove con – cadenza quotidiana – venivano pubblicate all’interno dei giornali d’oltreoceano. Appartenenti all’universo narrativo Legends, sono proseguite parallelamente alla serie a fumetti Marvel per cinque anni, fino al 1984. 
L’opera complessivamente è una commistione di elementi inediti e di ristampe, ma è doveroso evidenziare come gli elementi già presentati in passato siano stati oggetto di una pubblicazione fortemente frammentata e incostante. La proposizione più recente di parte del contenuto del primo volume de Le Strisce Quotidiane Classiche risale al volume 77 della collana Legends Gazzetta del 2017, nella quale si era optato per la versione restaurata a colori dei contenuti.

Le Strisce Quotidiane Classiche 1 cover

Volume 1 Russ Manning (1979 – 1980)

  • Titolo: Star Wars: The Classic Newspaper Comics Vol. 1 
  • Data di uscita: 22 Luglio 2021
  • Autore: Russ Manning, Steve Gerber, Don Christensen, Russ Helm, Alfredo Alcala
  • Edito da: Panini Comics Italia
  • Edizione: Copertina rigida con sovracoperta, 272 pagine
  • Prezzo: 36,10 € (Copertina rigida – ACQUISTA QUI) / 22,99 € (Kindle – ACQUISTA QUI)

Sinossi

Per la prima volta in Italia, una raccolta delle strisce apparse sui quotidiani statunitensi dal 1979 al 1984, in edizione integrale, cronologica e con materiali meticolosamente restaurati. Un vero must per ogni appassionato di Star Wars e di fumetti classici.
Nel primo volume, le strisce 1979-1980 firmate dal maestro Russ Manning, una saga da accostare ai migliori fumetti di fantascienza mai usciti, per storie che sono quanto di più vicino al tono e allo spirito della trilogia originale di Star Wars.

Le Strisce Quotidiane Classiche A

Darth Vader e Thalassa Tarkin cercano di stritolare una volta per tutte la Ribellione nella storia Principessa Leila, Serva dell’Impero.

Cosa mi è piaciuto

Più vintage del vintage

Le pagine del volume sono presentate in bianco e nero su carta opaca, che risulta più adatta al monocromatico, elemento che riporta direttamente ai fumetti dei tempi che furono, come fossero una sorta di manifesto del periodo storico.
Le storie contenute all’interno dei volumi sono state palesemente prodotte per saziare l’appetito sempre maggiore che si stava sviluppando per quanto creato da George Lucas.
Analogamente a quanto indicato a suo tempo nella recensione della serie originale Marvel del 1977, i contenuti sono quindi lo specchio di quello che al tempo era Star Wars a cavallo degli Anni Settanta e Ottanta: un universo fatto solo della Trilogia Originale, dei fumetti Marvel e un paio di romanzi.

Edizione sontuosa

Elemento che balza immediatamente agli occhi, assieme alla scelta del bianco e nero, è il formato inconsueto della pubblicazione per i lettori dei fumetti ambientati nella galassia lontana lontana.
Analogamente a quanto avvenuto con i volumi Le Strisce Quotidiane Classiche di altri brand (come Spiderman, ad esempio), viene adottato il formato rettangolare orizzontale, cartonato e con sovracoperta. In aggiunta, saggiamente considerato anche il valore dell’opera, la pubblicazione risulta avvolta in un involucro di plastica semplice, che garantisce un leggero, ma molto ben accetto, livello di protezione ulteriore.
Doveroso segnalare anche gli approfondimenti storici a inizio volume, scritti da coloro che vissero in prima persona quel particolare periodo storico primigenio per la saga.
Ulteriori elementi che rappresentano una gradita aggiunta sono le date in ogni pagina, che evidenziano quando quelle specifiche strisce sono state effettivamente pubblicate e il segnalibro integrato, composto da una fettuccia di tela rossa.

Le Strisce Quotidiane Classiche B Assaltatori Ombra

Luke affronta gli assaltatori ombra di Buco Nero sul pianeta Vorzyd 5. Striscia proveniente dalla storia Il Mondo dell’Azzardo.

Volti noti

Analogamente a quanto avvenuto anche per la serie Classic, gli autori dell’Universo Espanso (e dell’attuale corso canonico) succedutisi nel corso dei decenni hanno spesso attinto alle prime storie cartacee della galassia Star Wars
La menzione più lampante sicuramente è quella riferita al personaggio di Buco Nero, altresì conosciuto come Cronal, la cui storia è continuata nel romanzo Luke Skywalker and the Shadows of Mindor e conclusa ne I Racconti
Non vanno dimenticate le unità speciali al suo servizio, gli assaltatori ombra dalla particolarissima armatura nera, rivisti al servizio di Carnor Jax nel primo capitolo de L’Impero Cremisi.
La vera chicca, tuttavia, arriverà solamente nel secondo volume, con l’arrivo di un inedito a lungo atteso nel nostro Paese: l’adattamento a fumetto dello storico romanzo Han Solo – Guerriero Stellare, romanzo scritto da Brian Daley e pubblicato nell’unica edizione italiana all’interno della collana Mondadori Urania, nel lontano 1980.

Han Solo Guerriero Stellare Le Strisce

Il secondo volume della serie conterrà anche l’adattamento a fumetti del romanzo Han Solo – Guerriero Stellare.

Cosa non mi è piaciuto

Poche pretese

Non un vero e proprio lato negativo, ma è innegabile come le storie presentate vadano analizzate senza prescindere dal contesto per il quale sono state create in primo luogo, la proposizione all’interno dei quotidiani su base giornaliera.
Non deve dunque stupire se le vicende manchino di una certa dose di profondità o complessità. La necessità di presentare queste storie letteralmente uno spezzone alla volta rende pertanto palese il bisogno per gli autori di riprendere spesso e volentieri, nella prima vignetta della striscia, quanto avvenuto nel frangente presentato il giorno precedente.
A ciò ne consegue anche l’ulteriore osservazione che, considerato il sistema a strisce orizzontali e le dimensioni reali che avrebbero avuto sulla carta stampata, i disegni sono tutto sommato semplici e puliti, privi di particolari dettagli che altrimenti sarebbero andati perduti o risultati addirittura eccessivi.

Cronal Buco Nero Galaxies

Il misterioso agente dell’Impero dal nome in codice Buco Nero, nell’illustrazione di Tomasz Jedruszek per il gioco di carte Galaxies.

Commento finale

Le Strisce Quotidiane Classiche rappresentano un’opera molto particolare e lontana dalla concezione tipica dei prodotti ambientati nella galassia lontana lontana. Lo stile semplice delle storie e dei disegni in bianco e nero riporta a un periodo in cui la saga era ancora agli albori, lontana dalla complessità raggiunta dagli anni Novanta in poi. 
Promossa pienamente l’edizione, che ricalca in tutto e per tutto quella in lingua originale e propone un elegante formato cartonato orizzontale con sovracoperta, presentante anche delle brevi ma interessanti pagine introduttive.
La collana, composta di tre volumi contenenti anche storie sino a ora inedite, rappresenta dunque un ottimo modo di recuperare le strisce a fumetti pubblicate sui quotidiani dal 1979 al 1984, finalmente proposte in formato integrale. Un must have per gli appassionati del primo Star Wars e del vintage in generale.

Che cosa ne pensate dei volumi Le Strisce Quotidiane Classiche? Li acquisterete? Fatecelo sapere nei commenti! Vi ricordiamo che potete trovarci anche su Telegram con il nostro canale ufficiale https://t.me/swlibricomics e la chat https://t.me/SWLibriComicsChat
Vi ricordiamo inoltre che è ora attivo il nostro store con il merchandising ufficiale Star Wars Libri & Comics.

Altre opere:
Classic;
Han Solo – Guerriero Stellare.

Nato a Udine nel 1993, sono laureato in Analisi e Gestione dell’Ambiente presso l’Università di Bologna. La passione per Star Wars inizia a manifestarsi all’età di otto anni e da allora non mi ha mai abbandonato. Patito degli Anni 80 e della cultura pop dell’epoca; amante della musica in generale, dal thrash metal alla synthwave moderna. Collaboro con Star Wars Libri e Comics al fine di entrare in contatto con altri fan ed eventualmente orientare coloro i quali volessero muovere i primi passi all’interno del mondo cartaceo della saga.

Dicci la tua!

2 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>